Dopo il successo del primo anno il Comune di Parma organizza una nuova edizione di “I like Parma – Un patrimonio da vivere”: uno speciale programma di iniziative e aperture straordinarie e gratuite di musei e monumenti, fra cui si inseriranno le proposte della Delegazione FAI di Parma in occasione delle Giornate FAI di Primavera, grazie a cui turisti e cittadini potranno scoprire luoghi incantevoli, e non sempre accessibili, del patrimonio artistico e culturale di Parma.

Il 23 e 24 marzo uno speciale programma di iniziative e aperture straordinarie e gratuite di musei e monumenti, fra cui si inseriranno appunto le proposte della Delegazione FAI di Parma, per poter riscoprire luoghi incantevoli, e non sempre accessibili, del patrimonio artistico e culturale della Città di Parma.

Un’altra conferma, dal 25 al 31 marzo, sarà l’interessante e particolare iniziativa The Artist is present. Protagonista di questa seconda edizione, Enrico Valenti, uno dei due fondatori della compagnia di animazione di pupazzi per la televisione, il Gruppo 80, che incontrerà il pubblico attraverso un laboratorio aperto dove verranno mostrate le tecniche costruttive che costituiscono il fondamento per la realizzazione dei pupazzi.

Un ricco calendario di mostre, iniziative ed eventi con uno sguardo a 360° sul sistema della creatività contemporanea italiana. Dal 6 aprile al 19 maggio ritorna in città Parma360. Festival della Creatività Contemporanea giunto alla sua quarta edizione. Tanti gli spazi istituzionali e privati della città dove si svolgeranno mostre di pittura, fotografia, arte digitale, performance che annoverano alcuni tra i nomi più rilevanti dell’arte contemporanea italiana.www.parma360festival.it
Dalla letteratura alla scienza, dalla spiritualità alla storia, dalla filosofia alla politica, dal cinema alla musica: dal 31 maggio al 2 giugno Domenica Live in Parma alla sua seconda edizione. Tre giorni di incontri e dialoghi che, grazie ad interventi e testimonianze di voci autorevoli del panorama culturale e imprenditoriale italiano, vuole dare risalto a differenti temi contemporanei in collaborazione con le firme della Domenica del Sole 24 Ore. 

Primavera, la stagione dell’anno durante la quale la natura si risveglia: sbocciano i fiori, tornano i colori, le giornate sono più lunghe, torna la voglia di uscire di casa e stare all’aria aperta. E Parma si prepara anche per i mesi pre-estivi, con una serie di appuntamenti interessanti.

Portici del Grano. Parma

Nella capitale della gastronomia il cibo non può che essere protagonista: legato alla fiera Cibus che si tiene in città ogni due anni, dal 4 al 16 aprile Cibus Off ritorna in Piazza Garibaldi sotto i Portici del Grano: quest’anno come collaterale alla manifestazioneCibus Connect, animerà il centro storico di Parma con talk show, cooking show, cene d’autore e attività dedicate ai più piccoli con ‘lab bambini’ per raccontare la food valley parmense e i suoi sapori.

E visto il successo della prima edizione di settembre 2018, i Giardini Gourmet fanno il bis: quest’anno doppia edizione del walking gastronomico che unisce sapori, natura, arte e musica aprendo le porte di luoghi esclusivi della città! I Giardini Gourmet ci aspettano nei weekend di maggio, ad ogni appuntamento uno o più luoghi di interesse artistico–culturale sarà abbinato alla degustazione di prodotti del territorio interpretate da rinomati chef.

Palazzo del Governatore. Parma.

Accanto alla cultura contemporanea, anche quella cinematografica: un pezzo di realismo italiano si trasferisce al Palazzo del Governatore grazie al cinema, dal 16 marzo al 5 maggio la mostra Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961: una grande mostra fotografica che narra il periodo storico che va dalla dura ricostruzione del paese, dopo la devastazione della seconda guerra mondiale, al clamoroso boom economico degli anni ’60.

E a seguire, dal 25 maggio al 28 luglio, sempre al Palazzo del Governatore, la mostra Realismo Socialista. Praga 1948 – 1989. Attraverso circa 100 opere, tra quadri e sculture, fotografie, disegni e acquerelli, manifesti, proiezioni cinematografiche, oggetti di design, uno spaccato di oltre 60 anni della produzione artistica Cecoslovacca.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here