Mercoledì 10 Aprile si è tenuta alla Galleria Par’Bleu di Aversa in Piazza Vittorio Emanuele III, la presentazione del nuovo libro di Lercio, o meglio dei Lerci.

Locandina dell'evento lercio ad Aversa

Lerci, esatto, al plurale, perché in redazione sono esattamente 26 persone, di cui pure una sola donna, che pare essere quella che scrive articoli più cattivi sul genere femminile.

A questo libro però c’è stata la partecipazione anche di un’altra donna, ovvero di Sara Pichelli che si è occupata delle illustrazioni di copertina, e prima di lavorare per Lercio, si è occupata dei disegni del famosissimo supereroe Spiderman, vincendo anche l’Oscar!

Ecco la trama:
Dopo il primo “Lercio, lo sporco che fa notizia. Il Libro.”, arriva il secondo volume del collettivo, con una inedita versione della storia del mondo. “Chi inventò la ruota di scorta? Quando fu approvata la legge di gravitazione universale? I dinosauri vegani venivano giustamente bullizzati? Se cercate una risposta, provate a sfogliare questo libro. Abbiamo spedito la nostra redazione indietro nel tempo per raccontarvi i segreti che Alberto Angela voleva tenervi nascosti per farne altri venti speciali su Rai Uno. Lercio vi accompagnerà in un viaggio fantastico nei meandri più reconditi dell’umanità, con un feticismo che farebbe inorridire persino Bruno Vespa. P.S.: Alcuni autori hanno accidentalmente ucciso una zanzara, cambiando per sempre il corso della storia e, in conseguenza di questo increscioso fatto, il mondo finirà martedì alle sette e mezza. Ci scusiamo per il disagio.”

Il nuovo libro, Lercio. La storia lercia del mondo. I retroscena dell’umanità, pare essere una raccolta di articoli completamente inediti, quindi, a differenza dei precedenti libri, i quali erano raccolte di articoli che già giravano sui social, questi saranno qualcosa che non avete mai letto.

Curiosità su Lercio

Dopo aver parlato con Stefano Pisani, Patrizio Smiraglia, e Stefano Sarcinelli, ci siamo fatti dire i Retroscena di Lercio:

  1. Dov’è la sede principale del giornale? Non c’è. Lercio, come tantissimi altri giornali, ormai non ha alcuna sede, tutti i dipendenti scrivono comodamente da casa propria, e si confrontano successivamente, udite udite, nel gruppo Whatsapp – Lercio. Mica male eh?
  2. Come arrivano gli spunti per gli articoli? Ci hanno risposto scherzosamente dicendo che dopo l’assunzione di droghe pesanti partoriscono tutte quelle notizie bizzarre, scherzavano eh! Credo…
  3. Come si fa a capire se un pezzo è buono? Loro usano un metodo molto pratico, fanno uno di quei sondaggi nel loro gruppo segreto, e se prende almeno 3 like su 26 è andata!!!
  4. Esistono altri tipi di Lercio? Italiani o Esteri? Sì, esistono altri giornali come Lercio, in Italia c’è, ma non è famoso come Lercio. All’Estero dicono che ce ne sono tanti, e spesso si scambiano gli articoli tra di loro, li traducono e poi via alla pubblicazione.
  5. Com’è nato il detto ”Ah, ma non è Lercio?” Non ne hanno la più pallida idea. Un giorno qualcuno l’ha scritto, il giorno dopo qualcun altro e boom, subito #LercioStyle.
  6. Da dove e quando è nato Lercio? Lercio è la parodia del giornale Leggo, nato nell’ottobre del 2012, e ancora oggi, ormai una leggenda sui social.

Voglio precisare una cosa, per tutti quelli che trovano stupide le loro notizie, ma almeno capite che Lercio è un articolo satirico e deve appunto far ridere? E sapete che far ridere, sopratutto nel 2019 ormai è difficilissimo?

Loro non diffondono Fake News, al contrario, loro marciano su notizie fondamentalmente esistenti e ne creano poi, un altro lato da cui guardarle, quello realistico.

Leggi gli articoli di Lercio cliccando su questo link.

Gli articoli spesso non vengono capiti, sopratutto perché prima di leggere gli articoli o i libri, bisognerebbe studiare tanto ed essere acculturati un po’ su tutto, altrimenti le battute non vengono minimamente capite. Quest’ultimo libro infatti, più di tutti, riprende molto la storia, la Bibbia, eventi storici famosi o avvenimenti che hanno poi costruito il nostro presente.

Ringraziamo questi giovani ragazzi per essere stati con noi e aver risposto alle nostre domande. E mi raccomando comprate il nuovo libro
Lercio. La storia lercia del mondo. I retroscena dell’umanità costa 10 EUR ed è facilmente reperibile in tutte le librerie, anche online.

GLi autori di lercio alla presentazione di Aversa

Condividi e seguici nei social

18 COMMENTS

  1. Noooo io adoro il loro giornale online! Mi fanno morire dal ridere, ma non sapevo tutte queste cose… spettacolari!

  2. Interessante questo libro, credo proprio che andrò in cartolibreria a prenderlo. Han ragione nel dire che prima di leggere un articolo bisogna aver un pò di cultura generale altrimenti alcuni articoli non vengono capiti

  3. La buona satira pretende informazione e cultura, cosa che al giorno d’oggi sembra purtroppo mancare. Tutti dietro alla notizia flash, alle informazioni veloci e spesso poco attendibili.
    Tra l’altro, come giustamente hai fatto notare, non è facile riuscire a far ridere nel 2019.

  4. Lercio!!! Chi non li conosce!!! Pensavo avesse più anni però! Chissà perché me li ricordo già dai tempi della scuola!!! Alcune notizie sono davvero forti!!! Con altre mi ci sono inca**ata un po’, lo ammetto!!!

  5. Da come ne hai parlato deve essere davvero un libro interessantissimo, conosco un amico che ama il genere. Sicuramente glielo consiglierò!

  6. Non lo conoscevo e sono andata a leggere qualcosa dal link che hai inserito.
    Mi piace il #LercioStyle, trovo che satira ormai sia il solo modo di ridere sulle cose che accadono

  7. sono entrata nel link per capire meglio di cosa si tratta…… satira, promosso a pieni voti. Ho trovato molto interessante anche l’intervista

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here