I cyber pirati si rifugiano in Russia

0
236

Ormai la tecnologia fa parte della vita quotidiana di ognuno di noi. Smartphone, computer, tablet e chi più ne ha più ne metta, sono diventati indispensabili per svolgere la maggior parte delle professioni. Ecco perchè al giorno d’oggi è necessario far attenzione ai cyber pirati.


Russia: la diplomazia “fallita” del vaccino Sputnik


Perchè i cyber pirati trovano “riparo” in Russia?

Operazioni e ricatti da milioni di dollari, segreti di Stato o intercettazioni pericolose, tutte azioni di certo non sconosciute ai cyber pirati. Persone che operano nel deep e dark web e che sono conosciute anche con il nome di “hacker”. Questi individui che compiono atti di pirateria informatica e sono spesso serie minacce per i sistemi internazionali, hanno un luogo in cui possono scappare. Si chiama Russia. Nel Paese infatti non rischiano né di finire in carcere e né tantomeno di essere estradati. I criminali del web, infatti, se non operano contro il Paese o comunque contro qualche sua Organizzazione o Federazione, verrebbero protetti dalle autorità di Mosca. Pertanto non possono essere incolpati o giustiziati davanti alla legge o ad un giudice. Per questo motivo la Russia è uno dei pochi “paradisi” per i cyber pirati che vi si possono rifugiare quando vogliono.