I condizionatori e il loro funzionamento: suggerimenti e modelli

0
307
funzionamento condizionatore

Sin dai tempi antichi, gli esseri umani hanno utilizzato la tecnologia per abbassare la temperatura dell’aria durante le stagioni calde. In Egitto, appendevano pezzi di stoffa bagnati per evaporare e rinfrescare l’aria, e le persone ricche dell’Impero Romano facevano circolare l’acqua fredda nelle tubature interne. Grazie a un ingegnere americano Willis Carrier, il primo condizionatore d’aria moderno è entrato in scena nel 1902. Ora, più di 100 anni dopo, le opzioni AC sono in abbondanza. Se combinati con pratiche più ecologiche, i nostri condizionatori d’aria preferiti sono estremamente efficaci e ridurranno la tua bolletta energetica.

Il funzionamento di condizionatore

Il condizionatore d’aria in un sistema di riscaldamento e raffreddamento centralizzato fornisce aria fresca attraverso la canalizzazione all’interno della tua casa, fornendo un processo che aspira l’aria calda all’interno, rimuovendone il calore.

In merito al funzionamento condizionatore in un sistema split invece, il compressore condensa e fa circolare il refrigerante attraverso l’unità esterna, trasformandolo da gas a liquido. Il liquido viene quindi forzato attraverso la serpentina dell’evaporatore interno o lo scomparto di raffreddamento. Il ventilatore dell’unità interna fa circolare l’aria interna per passare attraverso le alette dell’evaporatore. Le alette metalliche dell’evaporatore scambiano l’energia termica con l’aria circostante. Lì, il refrigerante si trasforma da liquido in vapore, rimuovendo il calore dall’aria circostante. Man mano che il calore viene rimosso dall’aria, l’aria viene raffreddata e reimmessa in casa. Da quel punto, il condensatore o l’unità esterna trasforma nuovamente il vapore del refrigerante in un liquido, rimuovendo il calore. Quando il fluido lascia di nuovo l’evaporatore, è un gas freddo a bassa pressione, che alla fine ritorna al condensatore per ricominciare il suo viaggio. Questo processo continua ancora e ancora finché la tua casa non raggiunge la temperatura di raffreddamento che desideri, come programmata e rilevata dalle impostazioni del termostato.

Manutenzione Condizionatore

Qualsiasi sistema di condizionatori voi decidiate di scegliere, una cosa importante da considerare è la manutenzione. Non basta aver installato un ottimo sistema. Il funzionamento del condizionatore deve essere mantenuto in efficienza con una manutenzione seria, periodica e professionale.

Il compito di manutenzione più importante che garantirà l’efficienza del tuo condizionatore d’aria è quello di sostituire o pulire regolarmente i suoi filtri. I filtri intasati e sporchi bloccano il normale flusso d’aria e riducono notevolmente l’efficienza del sistema. Con il normale flusso d’aria ostruito, l’aria che bypassa il filtro può trasportare lo sporco direttamente nella batteria dell’evaporatore e compromettere la capacità di assorbimento del calore della batteria. La sostituzione di un filtro sporco e ostruito con uno pulito può ridurre il consumo energetico del condizionatore d’aria dal 5% al ​​15%.

Alcuni tipi di filtri sono riutilizzabili, altri devono essere sostituiti. Sono disponibili in una varietà di tipi ed efficienze. Pulisci o sostituisci il filtro o i filtri del tuo sistema di climatizzazione ogni mese o due durante la stagione di raffreddamento. I filtri possono richiedere un’attenzione più frequente se il condizionatore d’aria è in uso costante, è soggetto a condizioni polverose o se in casa sono presenti animali domestici con pelo.

Cerca di individuare il miglior fornitore di assistenza nella vostra zona, così da aver garantita esperienza e professionalità.

E infine, se hai un impianto già installato, fallo revisionare periodicamente prima della nuova accensione.

Commenti