I colori della moda per trasmettere il buonumore

Il mondo della moda può lanciare messaggi e sensazioni con la scelta dei colori per le collezioni: per infondere fiducia ed ottimismo, in questo periodo si sta puntando su tonalità accese e vivaci.

0
226
Moda colori
L'importanza dei colori nella moda.

I colori sono ovviamente una delle componenti più importanti della moda e delle tendenze. Eppure, la loro rilevanza non è soltanto estetica, ma può esserlo anche sotto il profilo mentale e psicologico. Ad esempio, le recenti sfilate hanno mostrato come quasi tutte le grandi firme abbiano messo in risalto delle tonalità vivaci e chiare, in particolare il rosa.

Possiamo menzionare come esempio Donatella Versace, la quale ha presentato un look nel quale dominavano il fucsia, il corallo e il giallo limone. La stilista ha motivato la sua scelta, dicendo che ha voluto lanciare un messaggio ottimistico nel periodo buio dell’epidemia di coronavirus: “Guardiamo al futuro con un nuovo senso di positività”.

Le potenzialità dei colori nell’influenzare il nostro umore sono oggetto di studio anche da parte della scienza. Un articolo pubblicato su Psychological Science si è soffermato su una ricerca che ha analizzato la correlazione tra emozioni e colori.

Nel corso dello studio, gli scienziati hanno chiesto a circa 4.600 persone provenienti da 30 Paesi diversi di collegare 20 emozioni con 12 tonalità differenti. Quando hanno verificato gli abbinamenti, gli esperti hanno appurato che, in effetti, alcuni colori come il rosa erano stati collegati a sensazioni piacevoli come la gioia, insieme all’arancione e al giallo. Un po’ come aveva fatto la Versace per la sua sfilata.

Il legame tra i colori del look e l’umore

Un’altra ricerca significativa è quella che risale al 2015 e che è stata riportata dal Quarterly Journal of Experimental Psychology. In questo caso, gli scienziati svizzeri hanno provato a capire se davvero le persone cambiano d’umore quando indossano determinati colori. In effetti, l’esito delle associazioni è stato eloquente: i soggetti analizzati hanno collegato alle emozioni di felicità e serenità le tonalità che andavano sul rosso-giallo, mentre per esprimere paura, preoccupazione, hanno scelto le sfumature più scure, a partire da quelle del blu.

Dunque, anche la scienza ha avallato il mondo della moda, sostenendo che, in effetti, la scelta di determinati outift colorati può essere un modo per suggerire le emozioni, le sensazioni che si stanno provando, o per trasmetterle agli altri. Ecco perché, in questo periodo storico caratterizzato dal dramma della pandemia, sono tanti gli stilisti che puntano su colori accesi, vivaci, per infondere forza, speranza e buonumore.

I colori nella moda: che cosa comunicano?

Uno dei precursori di questa tendenza è stato Benjamin Bruno. Lo stilista di Loewe, durante lo scorso inverno, quando c’è stata una nuova impennata di contagi da Covid-19, ha deciso di presentarsi al lavoro con degli abiti dai colori allegri ed energici per dare un messaggio di ottimismo a se stesso ed anche ai colleghi. Quando Jonathan Anderson, direttore creativo della casa di moda spagnola, lo ha notato, ha avuto l’idea di fare la stessa cosa con tutti i clienti e gli appassionati di moda.

E così sono arrivate le prime collezioni sia di abiti che di accessori basate esclusivamente su tonalità in grado di diffondere sensazioni di fiducia ed ottimismo.