Hong Kong rimanda le elezioni e la Cina è d’accordo

Hong Kong rimanda le elezioni di un anno a causa del virus. L'opposizione ritiene che il governo non voglia andare a votare

0
197
Hong Kong rimanda le elezioni

Il governo di Hong Kong rimanda le elezioni presidenziale al prossimo anno. Secondo i funzionari questa è una decisione necessaria, dato il grande aumento dei contagiati da coronavirus.

Hong Kong rimanda le elezioni o proibisce di votare?

A Hong Kong le infezioni continuano a salire e venerdì ha riferito di avere 121 nuovi casi. Tuttavia, l’opposizione accusa il governo di rimandare le elezioni per impedire le persone di votare.

Questa ipotesi si fa più concreta analizzando le vicende degli ultimi giorni. Infatti, Giovedì, il governo ha proibito a 12 candidati democratici di candidarsi alle elezioni. Gli attivisti all’opposizione volevano sfruttare il malcontento dei cittadini a seguito della legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino.

Inoltre, i democratici, l’anno scorso hanno ottenuto numerosi risultati, vincendo le elezioni in 17 dei 18 consigli distrettuali.

Venerdì, l’amministratore delegato Carrie Lam ha dichiarato che avrebbe invocato i poteri di emergenza per rinviare le elezioni. Per poi definirla “la decisione più difficile che abbia preso negli ultimi sette mesi”.

“Questo rinvio è interamente basato su motivi di sicurezza pubblica, non c’erano considerazioni politiche”, ha detto.

E’ davvero grave la pandemia a Hong Kong?

Hong Kong ha avuto più di 100 nuovi casi ogni giorno. Questa situazione si è ripetuta per 10 giorni consecutivi. Questi numeri sono ancora inferiori rispetto a quelli di altri luoghi. Tuttavia, queste nuove infezioni sono arrivate dopo che la nazione aveva avuto per diverse settimane nessuna infezione.

Attualmente, ciò che sta succedendo a Hong Kong è considerato come una “terza ondata di contagi”. Il timore è che gli ospedali si riempano nuovamente di nuovi casi. Gli esperti ritengono che grazie al distanziamento sociale, i casi potrebbero tornare a zero in circa 4-6 settimane.

Il governo ha quindi preso la sua decisione: Hong Kong rimanda le elezioni. Gli argomenti dei funzionari sono: evitare infezioni su vasta scala come a gennaio, evitare che i cittadini all’estero non possano votare perché bloccati alle frontiere ed evitare di mettere in pericolo gli anziani.

La Cina si è detta assolutamente d’accordo.

Hong Kong rimanda le elezioni oppure no? Cosa ne pensa l’opposizione

L’opposizione si appella alle leggi locali: le elezioni possono essere rimandate solo di 14 giorni. Secondo questi, vi è il rischio di una crisi costituzionale nella città.

Il legislatore Tanya Chan sospetta che il governo sia più preoccupato per il risultato delle elezioni piuttosto che per la pandemia e la salute dei cittadini.

Inoltre, altri esperti hanno suggerito che si potrebbero mettere in atto delle misure per rendere le elezioni più sicure. Ad esempio, la riduzione dei tempi di attesa nei seggi elettorali. In questo modo il ritardo di un anno interno al giorno dei sondaggi, non è più necessario.

Commenti