Highlighter: 5 errori da evitare durante l’applicazione

L'highlighter può essere utile per valorizzare la luminosità del volto. Tuttavia ci sono degli errori da non commettere perché altrimenti si rischia di avere l'effetto contrario.

0
216
Highlighter trucco
Errori comuni quando si usa l'highlighter.

L’highlighter può essere un ottimo alleato per il nostro trucco, donando bagliore, luminosità e volume. Tuttavia, ci sono alcuni errori comuni che spesso commettiamo quando lo utilizziamo. Andiamo a scoprire, dunque, quali sono le azioni che non dobbiamo compiere quando ricorriamo a questo prodotto, e come invece valorizzarne caratteristiche ed efficacia per la bellezza del nostro viso.

Applicazione errata dell’highlighter

Lo scopo di un highlighter è quello di dare maggiore luminosità alla pelle soprattutto in alcuni punti del viso. Tuttavia, se l’applicazione è sbagliata, non si otterrà mai questo risultato. Per evitare che ciò accada, vediamo quali sono i punti migliori da mettere in evidenza.

  • Guance: valorizza gli zigomi applicando l’highlighter sopra l’osso anziché sotto.
  • Naso: aggiungi il prodotto lungo il ponte del naso e sulla punta per un contorno sottile.
  • Fronte: concentrati sull’arcata sopraccigliare per ingrandire la profondità del tuo sguardo.
  • Labbra: applica l’illuminante sull’arco di Cupido per dare l’impressione di avere labbra più carnose.
  • Mento: per allungare il viso, usa una piccola quantità di highlighter al centro del mento.
  • Occhi: se applicato lungo le occhiaie, fa sembrare il tuo volto più riposato.

Cura del viso: 5 consigli per una pelle liscia e idratata

Usare i pennelli sbagliati

Il pennello che usi per l’highlighter può determinarne l’effetto. Ci sono in commercio diversi pennelli per il trucco. A seconda del prodotto scelto, possiamo utilizzare quello più adatto. Tuttavia, è consigliabile ricorrere ad un pennello a ventaglio per non avere spiacevoli sorprese.

Dimenticare di valutare l’illuminazione del luogo

Quando ti trucchi, tieni sempre in considerazione il luogo in cui ti stai recando. Ad esempio, se stai andando in un locale poco illuminato, puoi optare per un highlighter con glitter e particolarmente brillante. Al contrario, se stai per andare al lavoro o in un ristorante con molta luce, preferisci un prodotto più leggero che non entri in contrasto con la luce naturale del posto.

Applicazione dell’highlighter su base sbagliata

L’illuminatore ha bisogno della base giusta per dare i suoi migliori effetti. Se il tuo fondotinta è di bassa qualità, non sfumato, o se non corrisponde al tono della tua pelle, l’highlighter può risultare controproducente, mettendo in evidenza i difetti del fondotinta. Quindi cerca sempre di avere una base di trucco adeguata per far sì che l’illuminante possa far risplendere il tuo volto.

Trascurare il rapporto con colore della pelle e dei capelli

È importante scegliere il colore di base dell’illuminante a seconda del tuo tono della pelle e del colore dei tuoi capelli. Ad esempio, se hai una carnagione scura puoi optare per un highlighter più luminoso e caldo. Invece, se la cute tende al chiaro, allora devi preferirne uno dalle tonalità fredde.