Hezbollah e Hamas: ultimi sviluppi

Ai confini della strategia della follia

0
211
Hezbollah e Hamas
Hezbollah e Hamas


Hezbollah e il capo dell’Ufficio politico di Hamas si sono incontrati per discutere gli ultimi sviluppi nella regione. L’incontro si è svolto principalmente per discutere del recente accordo di normalizzazione tra gli Emirati Arabi Uniti e il regime israeliano. “Seyyed Hassan Nasrallah e Ismail Haniyeh hanno sottolineato la stabilità dell’Asse della Resistenza contro Israele”. Riporta testualmente il canale televisivo Al-Manar.

Hezbollah e Hamas un asse stabile

Il panorama è Beirut e l’incontro si è svolto durante la visita del funzionario di Hamas. Paradossalmente, anche se lo identifichiamo come “asse stabile contro Israele” qualcosa ci crea un dubbio. La domanda che ci riecheggia in testa è: perché è la prima visita in 27 anni?

Hezbollah e Hamas asse per la convenienza di chi?

Hanno discusso di “sviluppi politici e militari in Palestina, Libano e della macro regione medio-orientale”. E’ stata fatta anche una analisi dei pericoli per la causa palestinese che sembra messa da parte a favore d’Israele.

Il piano giudaico-americano contro la Palestina

Grande preoccupazione è data dall’accordo fatto tra gli Stati Uniti e Israele. Il controverso accordo assicura a Tel Aviv il sostegno di Washington per le enormi violazioni contro i palestinesi. L’accordo include l’annessione da parte del regime israeliano di circa il 30 per cento della Cisgiordania occupata.

Hezbollah e Hamas forza unica


I funzionari hanno sottolineato la necessità di fermezza e della forza dell’Asse della Resistenza per contrastare queste minacce. “Il mondo musulmano in generale deve reagire. Reagire alla prepotenza generata dall’accordo tra Stati Uniti e Israele, che sembra trovare concordi tutti i paesi occidentali e non solo”. Questa è la dichiarazione che ha rilasciato il funzionario di Hamas, facendo un chiaro riferimento alla recente posizione degli Emirati. Ma non di meno lascia perplesso il silenzio di Putin, anche dopo la distruzione del magazzino appartenente agli Hezbollah.

Una resistenza che mette i brividi


La dichiarazione congiunta tra Hezbollah e Hamas: “i legami dei gruppi sono fondati sui principi di fede, fratellanza è Jihad. Destino comune, espansione della permanente cooperazione e meccanismi di coordinamento tra di noi, per un Islam libero e vittorioso”.

Commenti