Heroes & Heroes Reborn: quando gli eroi vivono tra di noi

0
527

HEROES è stata una famosa serie televisiva statunitense prodotta tra il 2006 ed il 2010 (alla quale è seguita Heroes Reborn nella stagione 2015-2016), composta da quattro stagioni e 78 episodi totali (più i 13 del sequel). Negli USA è stata trasmessa interamente dalla NBC, mentre in Italia è andata in onda prima su Italia 1 (stagione 1), poi su Steel (stagioni 2-4), ed infine su Premium Action (il revival/sequel), tutte reti della piattaforma ppv Mediaset Premium (a parte il primo network che è free).

Perchè Heroes ha avuto tanto successo?

Heroes è stata una serie tv action/fantascienza rivoluzionaria, divenuta subito cult! «Salva la cheerleader, salva il mondo» era la tipica frase pronunciata dal personaggio Hiro Nakamura, che divenne la tagline e simbolo della serie. Creato da Tim Kring, il serial divenne subito di culto e raccolse molti premi nel corso degli anni (2 Emmy Award su tutti), a testimonianza della sua popolarità.

La trama di Heroes

La serie racconta le vite e le storie di molte persone apparentemente normali che poco a poco scoprono di essere dotati di capacità sovrumane, e di come queste influenzino il loro modo di vivere. I protagonisti (davvero tanti) infatti scoprono poco alla volta di possedere abilità eccezionali (come ad esempio saper volare, poter leggere il pensiero, potersi teletrasportare e anche viaggiare nel tempo) che sconvolgeranno il loro quotidiano. Nonostante questi personaggi abitino in parti del mondo molto distanti tra loro e quindi non si conoscano, tutti si rendono conto di essere accomunati da un unico fatidico destino: salvare il mondo. Da lì in poi pian piano i protagonisti verranno a conoscenza l’uno dell’altro, collaborando nella loro gravosa missione, che li porterà ad essere degli eroi!

Particolarità della serie è che ogni episodio è chiamato “capitolo”, e più capitoli formano dei “volumi”, racchiusi all’interno delle varie stagioni. Tali termini sono tipici delle serie a fumetti, con la storia in questione che si sviluppa in diversi archi narrativi (volumi) che non corrispondono esattamente alla durata di un’intera stagione (ad esempio la terza stagione contiene i volumi 3 e 4).

La serie ottenne sin da subito ascolti record che la lanciarono tra gli show più visti (audience che però andò poi calando progressivamente di stagione in stagione) e venendo osannata dalla critica; divenne così pop che ne furono tratte webseries, videogiochi, libri, documentari, riviste ed action figures, inoltre è stata spesso citata in altre opere.

Chi sono i protagonisti di Heroes?

I protagonisti dello show sono stati tantissimi, e tutti ugualmente importanti ai fini della storia (tanti sono diventati col tempo attori affermatissimi): Milo Ventimiglia (Peter Petrelli), Adrian Pasdar (Nathan Petrelli), Cristine Rose (Angela Petrelli), Hayden Panettiere (Claire Bennet), Jack Coleman (Noah Bennet), Greg Grunberg (Matt Parkman), Masi Oka (Hiro Nakamura), James Kison Lee (Ando Masahashi), Zachary Quinto (Sylar), Sendhil Ramamurthy (Mohinder Suresh), Ali Larter (Niki Sanders e Tracy Strauss), Leonard Roberts (Micah Sanders), Noah Gray-Gabey (D.L. Hawkins), Santiago Cabrera (Isaac Mendez), Dania Ramirez (Maya Herrera), David Anders (Adam Monroe), Kristen Bell (Elle Bishop) e Robert Knepper (Samuel Sullivan).

Perché la serie Heroes venne cancellata?

Al termine della quarta stagione, visto il progressivo calare degli ascolti, la serie fu cancellata, ponendo così fine a questa innovativa produzione. Cinque anni dopo, nel 2015, sulle ali della nostalgia, fu prodotto e trasmesso un sequel/reboot, HEROES REBORN, miniserie evento che sarebbe continuata nel caso di sufficiente successo (cosa che non si avverò, la serie venne considerata non male, ma non tanto innovativa quanto l’originale, non apportando sostanzialmente nulla di nuovo, e non meritevole dunque di conferma).

Ambientata cinque anni dopo gli eventi conclusivi della quarta stagione di Heroes, la miniserie evento non ne costituisce un diretto prosieguo, ma presenta una nuova trama con nuovi personaggi; solo alcuni dei membri del cast originale riprendono in misura minore i loro ruoli per dare un senso di continuità alla storia e agli spettatori.

La trama rende protagonisti diverse persone, apparentemente non legate tra di loro, che vedono la propria vita quotidiana stravolta dall’essere in possesso di capacità paranormali. Questi “umani evoluti” (chiamati ‘evo’) si ritrovano loro malgrado coinvolti in una lotta tra bene e male, tra chi è intento ad usare i loro poteri a fin di bene e chi da loro la caccia allo scopo di imprigionarli, ucciderli o sfruttare le loro abilità per i propri tornaconti personali.

La trama di Heroes Reborn

Heroes Reborn si mostra con toni più cupi e violenti rispetto all’originale, presenta come la serie madre lati positivi, come per esempio la caratterizzazione dei personaggi e la sceneggiatura, ma anche lati negativi, come la non proprio originalità della storia, prodotta in un periodo in cui il genere supereroistico era stato già decisamente sdoganato. Motivo per cui la critica non lo ha particolarmente elogiato, e anche il fatto che gli ascolti siano stati mediocri ha segnato di fatto la fine del serial dopo i soli primi 13 episodi prodotti.

Così come avvenne con Heroes, anche qui la serie è stata accompagnata da webserie, videogiochi, fumetti, ebook e riviste.

Per quanto riguarda il cast, al fianco dei molti volti già noti ai vecchi fan della serie (tra cui Jack Coleman, Sendhil Ramamurthy, Masi Oka, Greg Grunberg, Noah Gray-Cabey, Jimmy Jean-Louis e Cristine Rose), qui fanno il loro ingresso: Zachary Levi, Robbie Kay, Kiki Sukezane, Ryan Guzman, Rya Kihlstedt, Gatlin Green, Henry Zebrowski, Judith Shekoni e Danika Yarosh.

Nel complesso HR si è rivelata una serie buona ma purtroppo non abbastanza per sopravvivere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here