Henan: mai vista un’alluvione così

La più grave alluvione nel corso degli ultimi 60 anni ha colpito la regione cinese dell'Henan

0
159
Henan

Le tempeste di pioggia record che hanno sommerso la provincia di Henan, nella Cina centrale, sono iniziate alla fine della scorsa settimana. Secondo il giornale Xinhuanet, il bilancio delle vittime è di 25 morti, sette dispersi e oltre 1,24 milioni di persone colpite. Per ora circa 164.710 persone sono state trasferite in luoghi sicuri.

Dove si trova la provincia di Henan?

Henan è una provincia centrale della Repubblica Popolare in cui abitano più di 100 milioni di persone. La provincia è la più popolata di tutta la Cina. Lo Henan è anche chiamato Zhōngyuán che significa pianura centrale o marca di mezzo. Ed è considerata come la culla della civiltà cinese. Infatti, è un luogo pieno di templi e monasteri antichissimi. Inoltre, è attraversato dal Fiume Giallo il principale fiume della Cina settentrionale.

Cosa è successo a Zhōngyuán?

Gli abitanti dell’Henan descrivono l’alluvione come la più grande degli ultimi sessanta anni. Da mercoledì sono state sfollate almeno 200000 residenti della capitale Zhengzhou. Le piogge cadute hanno inondato la metropolitana e le strade. Le immagini della metropolita, filmate da altri passeggeri, sono forti poiché queste mostrano le persone immerse fino al collo ed aggrappate ai corrimani per non essere travolte dalla corrente che proviene dalle uscite. I funzionari della città hanno dichiarato, oggi, che la capitale ha sperimentato, negli ultimi giorni, una serie di rare e forti piogge per il periodo il che ha causato l’accumulo di acqua nella metropolitana. Il bilancio di vittime dovuto all’allagamento della metropolita è, per ora, di dodici morti e cinque feriti. Però altre centinaia di persone sono state salvate.


La città di Zhōngyuán in ginocchio


Il bilancio dalla regione di Henan

Fuori dalla capitale il bilancio di vittime è inferiore ma non per questo meno grave. Nella città di Gongyi sono crollate case, muri e la forza delle alluvioni ha causato molteplici frane. Le tempeste si sono abbattute sulla provincia di Henan dal fine settimana, in una stagione delle piogge insolitamente attiva che ha causato la rottura degli argini dei fiumi, inondando le strade di una dozzina di città e sconvolgendo la vita quotidiana di milioni di persone.

La gravità della situazione

Mai si era vista una pioggia così intensa da quando è iniziata la registrazione meteorologica, 60 anni fa. L’intera pioggia di un anno è scesa nell’arco di soli tre giorni. Facendo un confronto: circa 617,1 millimetri (24,3 pollici) di pioggia sono caduti su Zhengzhou in questo periodo, rispetto alla media annuale della città di 640,8 mm (25,2 pollici). I media locali citando i meteorologi hanno dichiarato che una tale quantità di pioggia era stata vista solo una volta in mille anni.

Pericoli ancora più gravi

Le autorità hanno anche avvertito che l’alluvione nella regione di Henan ha anche causato una breccia di 20 metri nella diga di Yihetan a Luoyang. Una città di sette milioni di abitanti. La diga potrebbe crollare in qualsiasi momento. Per questo, sono stati immediatamente inviati i soldati sul luogo per cercare di trovare una soluzione a questa emergenza. Le eventuali possibilità includono sia l’esplosione della diga che cercare di deviare l’inondazione.


Usa e Cina: pronti a collaborare per il cambiamento climatico


La macchina dei soccorsi

Le autorità cinesi hanno innalzato la risposta di emergenza per il controllo delle inondazioni al suo secondo livello più alto. Mentre, la regione di Henan ha iniziato la sua risposta di emergenza di livello più alto. Massicci sforzi di salvataggio e di soccorso sono in corso per affrontare l’impatto delle pesanti precipitazioni. Il Presidente Xi Jingping ha ordinato alle autorità a tutti i livelli di organizzare prontamente la prevenzione delle inondazioni e le forze di soccorso in caso di calamità, di accogliere adeguatamente le persone colpite, di prevenire rigorosamente i disastri secondari e di ridurre al minimo le vittime e le perdite di proprietà.

La risposta rapida dell’Henan

Mercoledì, il Ministero della Gestione delle Emergenze (MEM) ha inviato una squadra di lavoro nelle aree più colpite dell’Henan per aiutare le autorità locali nel lavoro di soccorso. Inoltre, una squadra di soccorso di 1.800 vigili del fuoco proveniente da sette province vicine è stata dispiegata nelle regioni colpite dall’inondazione, insieme a barche, veicoli di pompaggio e kit di soccorso per le inondazioni. Mentre, a partire dalle 5 di mercoledì, la regione dell’Henan ha anche inviato ulteriori 17.280 vigili del fuoco per aiutare nel lavoro di salvataggio.

Le cause del disastro

Quando si parla di disastri naturali si fa molto spesso riferimento ai cambiamenti climatici in corso. Infatti, i ricercatori meteorologici cinesi hanno fatto riferimento a condizioni meteorologiche estreme. Indicando nello specifico che il terreno sulle montagne Taihang e Funiu di Henan ha sollevato l’aria da est, causando forti piogge nelle zone montuose occidentali e nord-occidentali dell’Henan. Quindi, le piogge pesanti hanno aumentato significativamente la portata dei torrenti di montagna causando così i disastri geologici nelle regioni montuose occidentali e nord-occidentali della provincia. Per quanto riguarda la città, invece, i livelli dell’acqua dei fiumi e i serbatoi di piccole e medie dimensioni nei bacini del Fiume Giallo e del Fiume Haihe sono aumentati rapidamente, e si sono verificati sia gli allagamenti urbani che agricoli su larga scala.