Hellas-Chievo, il derby di Verona lo decide Caracciolo. 1-0

0
196

L’attesissimo derby del Bentegodi, con assoluta determinazione, lo porta a casa l’Hellas di Pecchia.

A scandire ed introdurre la gara è, come su tutti gli altri campi di serie A, lo straziante e triste minuto di silenzio in onore e in ricordo di capitan Astori che vede coinvolgere lo stadio nel modo più emozionante possibile.

Sotto la spinta convinta e fiduciosa dei tanti tifosi presenti , il match prende vita anche se non in maniera entusiasmante viste le poche occasioni create.
Al ‘29, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Birsa indirizza a rete con fare sicuro ma non trova la porta grazie ad un pronto Nicolas che blocca.
A pochi minuti dalla fine del primo tempo, un’altra importante occasione favorisce la squadra gialloblù che con Castro prova a portarsi in vantaggio senza però riuscirci sempre grazie all’intervento del portiere dell Hellas.

Gli uomini di Pecchia, non sicuramente nel loro momento migliore, eseguono male un corner che però si rivelerà vincente quando, il difensore Antonio Caracciolo lascia partire un mancino che si infila sotto l’incrocio dei pali della porta difesa da Sorrentino.
Il Chievo tenta di reagire e Maran si gioca la carta Giaccherini combiando anche il modulo di gioco. Pecchia risponde inserendo Pellissier.
Il derby diventa vivace, entusiasmante e vivo ma le sorti della gara sembrano ormai essere scritte. L’ultima chance è nei piedi di Castro che dopo un errato intervento in uscita di Nicolas, ha praticamente la palla del pareggio che, però, non sfrutta!

Termina 1-0 per un Hellas che crede nella permanenza in A. Conquistando i tre punti, infatti, si posiziona al terzultimo posto in classifica (22) e a due sole lunghezze da Sassuolo, Spal e Crotone, tutte a quota 24.
Uno scontro salvezza ancora più che aperto e nel quale si vedranno tanti colpi di scena da qui alla fine della stagione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here