Hassan Diab annuncia le dimissioni del suo Governo

A meno di una settimana dalla violenta esplosione di Beirut, che ha scatenato grandi proteste, il governo libanese ha annunciato le dimissioni.

0
268
Hassan Diab
Il primo ministro libanese Hassan Diab mentre annuncia le sue dimissioni.

Il Primo Ministro libanese Hassan Diab si è rivolto alla nazione e ha annunciato le sue dimissioni e quelle del suo Governo. La comunicazione arriva dopo le dimissioni di massa dei ministri e le proteste dovute alle due violente esplosioni che hanno devastato la capitale Beirut e ucciso oltre 160 persone.

Il Governo di Hassan Diab si dimette

E’ passata poco meno di una settimana dalle due esplosioni al porto di Beirut, che hanno portato distruzione e disordini nella capitale libanese. Dopo violente proteste in cui i manifestanti hanno chiesto al Governo di dimettersi, e l’abbandono di tre ministri e sette membri del Parlamento, il Primo Ministro Hassan Diab ha annunciato le sue dimissioni e quelle del suo Governo.

Nel suo discorso alla nazione, Diab ha rimproverato l’élite politica al potere in Libano per aver promosso quello che lui definisce “un apparato di corruzione più grande dello Stato“. Il premier ha definito l’esplosione di martedì “un disastro oltremisura“, paragonandolo a un terremoto che ha scosso il Paese. Questo ha spinto il Governo a dimettersi, perché ha deciso di stare al fianco della gente.

Diab ha inoltre aggiunto: “Siamo ancora sotto shock per la tragedia che ha colpito il Libano. Questo disastro che ha colpito al cuore i libanesi è il prodotto della corruzione endemica all’interno dello Stato. La portata della tragedia è indescrivibile. Ma ad alcuni non interessa. Vivono in un altro tempo. Vogliono solo ottenere consensi politici, tenere discorsi populisti e distruggere ciò che resta dello Stato. Questi politici dovrebbero vergognarsi di se stessi, perché questa catastrofe è il prodotto della loro corruzione. Solo Dio sa quante catastrofi si nascondono dietro alla loro corruzione”.

Ha poi continuato: “L’opposizione non ha capito niente della Rivoluzione del 17 ottobre. I rappresentanti del governo devono essere cambiati, perché sono loro il vero disastro del Paese. L’opposizione ha anche cercato di incolpare il Governo del collasso economico e del debito. Io e il mio Governo stiamo facendo un passo indietro per guidare la battaglia per il cambiamento con il popolo. Ecco perché oggi annuncio le dimissioni di questo Governo”.

In meno di un anno i libanesi devono scegliere il terzo premier

Il premier Diab è un riformatore, ed era salito al potere a dicembre, a due mesi dalla rivolta popolare che aveva fatto cadere il Governo precedente. La sua amministrazione era composta da tecnocrati ed era appoggiato dai principali partiti politici, compreso quello di Hezbollah.

Ora, il Paese avrà il compito di trovare il suo terzo premier in meno di un anno, per far fronte alle diverse crisi che deve affrontare.

Tuttavia, le dimissioni del Governo non dovrebbero soddisfare il Movimento popolare. Questo chiede infatti l‘allontanamento dell’intera classe politica.


A Beirut scoppiano le proteste – assalto ai ministeri

Videoconferenza internazionale dei donatori per Beirut

Commenti