Haack col racconto LGBTQ promuove la società inclusiva

Nel sequel di "Prince & Knight" i protagonisti devono combattere un nemico esterno che minaccia la loro felicità

0
283
Haack col racconto LGBTQ
Uscito il libro "Prince & Knight: tale of the shadow king"

Torna in libreria Daniel Haack col racconto LGBTQ per bambini che ha emozionato il mondo. “Prince & Knight: tale of the shadow king” è il titolo del sequel della favola “Il principe e il cavaliere”. Un libro illustrato che lo scorso anno è entrato nell’elenco dell’American library association per il tema sociale che tratta.


Trenta libri per bambini scritti da star internazionali


Cosa vuole dire Daniel Haack col racconto LGBTQ?

Il produttore di contenuti multimediali ha notato che nelle storie per bambini non si parla di omosessualità. Quindi ha deciso di raccontare le vicende di due giovani che si amano e vincono i pregiudizi per stare insieme. Daniel vuole che i ragazzi non considerino diverse le persone gay, ma imparino ad accettarle. Nel primo libro descrive un principe e un cavaliere che dopo molte difficoltà si sposano, mentre nel secondo devono affrontare il Re delle ombre. Ha realizzato il sequel di “Prince & Knight” perché incentivato dagli amici che volevano sapere come proseguissero le vicende dei protagonisti.

“Un racconto colorato e divertente che esplora la sessualità, l’accettazione e l’amore giovanile”

Booklist

Daniel Haack

Lavora come media creator e scrive libri per bambini. Nei suoi progetti collabora con gli illustratori Stevie Lewis e Becca Human. Crea soprattutto contenuti per bambini e famiglie per YouTube. Infatti, i suoi principali progetti sono: Kid correspondent, Pinkfong wonderstar, Onyx family dinner.
Laureato in tecnologia e innovazione alla Harvard University, nel 2019 ha ricevuto il premio “Young alumni” del college. Ha cominciato la sua carriera nella pubblicità a New York, poi a Los Angeles si è occupato del marketing per StoryBots.

“Prince & Knight: tale of the shadow king”

Il libro nasce dalla partnership tra l’organizzazione di difesa dei media LGBTQ GLAAD e l’editore Little Bee Books. L’opera intende generare inclusività e rispetto nei confronti delle differenze di genere. Uscito il 27 aprile, ha trovato subito il favore del pubblico. Il sequel è il racconto della comunità, delle difficoltà della coppia a raffrontarsi col mondo. Il titolo fa parte di una collana che esplora l’argomento dei diversi orientamenti sessuali. “Jack (Not Jackie)” è un’altra storia che parla di Susan e dell’accettazione del fratellino che si identifica con una ragazza.