Guida ai quartieri più belli d’Europa

0
418
Quartieri
Quartieri

Nella speranza di poter tornare a viaggiare quanto prima, ecco una lista dei quartieri più belli delle maggiori città in Europa.

Tra i quartieri di Lisbona

I quartieri sono le anime delle città, quelli che ci raccontano la vera storia di un luogo attraverso la narrazione popolare sempre viva. Tra i primi che vi consigliamo, schiacciato tra il Castello di São Jorge e il fiume Tago, il quartiere dell’Alfama custodisce l’anima tradizionale di Lisbona. È un quartiere pittoresco che si sviluppa in verticale, con una parte alta e una bassa e una cascata di casette arroccate sui suoi vicoli in pendenza, talvolta così vicine l’una all’altra che i tetti sembrano sfiorarsi. Per visitare l’Alfama non seguite un itinerario prestabilito: perdetevi tra viuzze, vicoli, scale, piazze, piccoli giardini e terrazze panoramiche. Il quartiere è anche la culla del fado, la struggente musica tradizionale di Lisbona: per una notte magica cenate in una delle tradizionali case do fado del quartiere, accompagnando la vostra cena a note malinconiche e romantiche.

Montmartre a Parigi

Il quartiere di Montmartre è probabilmente uno dei simboli di Parigi per eccellenza, dopo la Tour Eiffel. Questa collina, che si erge sulla riva destra della Senna, è stata per molto tempo il centro della vita bohémienne parigina. Ancora oggi, però, Montmartre si afferma come uno dei quartieri più romantici e più famosi di Parigi, nonché uno tra i più visitati dai turisti. Salendo lungo la scalinata che porta alla cima della collina si può, infatti, respirare un’atmosfera vivace e frizzante grazie ai numerosi artisti che ogni giorno vi si riuniscono.

La movida nel quartiere hipster di Madrid

“Me gusta Malasaña, me gustas tu”, cantava Manu Chao in uno dei suoi brani più celebri. Stiamo parlando del quartiere più vivo del centro di Madrid. Definito negli ultimi anni come un quartiere hipster, Malasaña è molto più che la zona moderna della città: qui le nuove mode si mescolano alle tradizioni madrilene. Gli ambienti underground, la musica rock, punk e ska la fanno da padroni, assieme a librerie indipendenti e negozi vintage e d’abbigliamento decisamente alternativi rispetto alla moda commerciale. Se cerchi un rione moderno, dove la cultura popolare esce in strada al calar del sole e durante il giorno si respira un’aria retrò, le vie del quartiere Malasaña fanno al caso tuo.

Uno dei quartieri italiani nella capitale

Come non menzionare uno dei quartieri del nostro Bel Paese. Situato fra due grandi arterie viarie di Roma, via Cavour e la via Nazionale, il rione Monti è un quartiere di gallerie d’arte e vinerie. Monti, i cui locali sconfinano nelle strade senza marciapiede, contiene la Suburra, l’antico quartiere “Sub Urbe” sotto la città, i cui scantinati sbucano al Colosseo. Negozi gourmet e ristoranti slow food costellano le vie: a Monti c’è Stecchiotti, il macellaio dei presidenti della Repubblica; c’è via del Boschetto, la strada di Roma con il maggior numero di ristoranti per metro quadrato; da vedere, inoltre, “I tre scalini”, locale con arredamento novecentesco specializzato in insalate e scamorze.