Gregoretti: Salvini prosciolto perché “il fatto non sussiste”

0
305
Salvini prosciolto

Il giudice di Catania Nunzio Sarpietro ha prosciolto l’ex ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini accusato di sequestro di persona nei confronti di 131 migranti trattenuti a bordo della nave Gregoretti nel porto di Augusta, tra il 27 e il 31 luglio 2019, negli ultimi giorni di permanenza al Viminale prima della crisi del governo Conte 1. Le motivazioni della sentenza saranno depositate fra 30 giorni.

Caso Gregoretti: perché è diverso da quello Open Arms?

La differenza principale riguarda innanzitutto il fatto che la nave Gregoretti appartiene alla Marina Italiana e dunque è alle dipendenze dello Stato, mentre la Open Arms è una nave umanitaria spagnola. Per quanto riguarda il quadro normativo è lo stesso per entrambi i casi: il decreto sicurezza bis.


D’Alema deve restituire mezzo milione di euro?


Gregoretti

Quando la Gregoretti nel luglio 2019 salvò 164 migranti era appena entrato in vigore il decreto sicurezza-bis dove esclude espressamente che il divieto di ingresso in acque italiane e di sbarco possa essere applicato a navi militari italiane che, in quanto tali, non possono essere considerate un pericolo per la sicurezza nazionale. In base al verdetto emesso quest’oggi dal gup di Catania, l’operato dell’ex ministro dell’Interno è stato una legittima conseguenza di insindacabili scelte politiche condivise dal resto dell’esecutivo e dunque non costituisce reato.

Open Arms

Diverso discorso occorre fare per la Open Arms, che prese a bordo 163 persone in diverse operazioni di salvataggio. A differenza della nave Gregoretti, sulla Open Arms l’allora premier Conte e l’esecutivo non condivisero le scelte del leader leghista. Nelle 114 pagine dell’atto d’accusa dei giudici del tribunale dei ministri di Palermo c’è il carteggio di email con il premier Conte. Oltre agli atti amministrativi, e persino le testimonianze di alti funzionari del Viminale, del prefetto e del questore di Agrigento.