Grecia, inferno di fuoco a Corinto

I vigili del fuoco combattono contro le fiamme da più di 3 giorni

0
341

Sono quasi 4 giorni che i pompieri lottano contro un vasto incendio nell’area boschiva nei pressi di Corinto, nel sud-ovest della Grecia. 

«Alcuni focolai sono ancora attivi. Agios Konstantinos, Galataki, Dimes, Athikia, Alamano e Agios Ioannis sono stati evacuati in via precauzionale. Al momento non risultano vittime», ha precisato il responsabile dei vigili del fuoco, Vassilis Vathrakogiannis, alla Athens-Macedonian News Agency. 

L’incendio è divampato mercoledì, verso mezzogiorno, a circa 80 chilometri da Atene. I vigili del fuoco sono riusciti, intanto, a contenere altri tre incendi boschivi nel Peloponneso e Creta. Le autorità locali hanno anche chiarito che i pompieri greci stanno combattendo un altro grande incendio registrato circa 200 chilometri più a ovest, vicino all’antica Olimpia.

I residenti degli insediamenti colpiti e di 2 camping sono stati trasportati in un luogo sicuro vicino alla zona costiera. Le operazioni sono rese difficoltose dai forti venti che soffiano sulla Grecia da mercoledì. Per estinguere le fiamme e contenere i danni sono attualmente impegnati 367 pompieri e 92 veicoli, 4 aerei anti-incendio e 6 elicotteri con cisterne d’acqua.

«I venti forza sei e le fiamme hanno causato danni materiali a alcune case», ha detto un funzionario. Purtroppo gli incendi estivi, in Grecia, sono frequenti a causa delle alte temperature, spesso superiori a 35 gradi e dei venti forti. Due anni fa, il 23 luglio 2018, un incendio nella località balneare di Mati ha causato la morte di 102 persone. 

«Ci possono essere diversi fronti attivi, ma il fuoco a Corinto continua ad avere diversi focolai su un grande perimetro e in costante agitazione», ha infine spiegato Vathrakogiannis. 

Commenti