Grande quantità di neve in arrivo con imminente forte nevicate

0
293
Grande quantità di neve

GRANDE quantità NEVE in arrivo con l’imminente forte perturbazione. Forti nevicate in arrivo sulle Alpi, dove con il maltempo farà irruzione aria ben più fredda dall’Europa Settentrionale

Novembre è il mese che apre la strada al meteo invernale e pertanto diventa normale parlare sempre più spesso di neve. Non di rado, nel corso del mese si realizzano anche le prime situazioni propizie all’arrivo delle nevicate a quote molto basse. Quest’anno ci sarà ancora da attendere e per ora la neve resterà relegata ai soli rilievi montuosi. Finora l’autunno è stato però molto avaro in termini di nevicate sui rilievi, vista l’assenza delle classiche perturbazioni atlantiche.

Adesso lo scenario sta mutando, in quanto si è spalancata la porta per le correnti oceaniche. Le prime nevicate copiose sono arrivate proprio in occasione dell’ultima perturbazione transitata per Ognissanti. I fiocchi sono stati capaci di spingersi localmente fino al di sotto dei 1500 metri. Il nuovo imminente peggioramento porterà un altro importante carico di neve fin dalle prime ore di mercoledì 3 novembre, ancora destinato soprattutto all’Arco Alpino dove avremo l’azione combinata del maltempo con l’intrusione d’aria più fredda.

Allerta meteo per 10 regioni d’Italia

Raffica di cicloni tra Oceani e il Mediterraneo: Gelo verso la Russia

Neve fino a quote di bassa montagna

La neve si spingerà a quote ancora più basse rispetto a quanto avvenuto il primo novembre. A seguito dell’afflusso d’aria fredda, nel corso di mercoledì la quota neve si abbasserà fino attorno ai 1200-1300 metri sui settori centro-occidentali, in particolari nei momenti caratterizzati da fenomeni più intensi.

Le nevicate saranno inizialmente moderate per poi intensificarsi verso fine giornata sui settori orientali, tanto da raggiungere cumulati anche di 40-50 cm a quote superiori ai 2000 metri. La neve avrà modo di imbiancare nuovamente località come Livigno e Madesimo, ma raggiungerà anche Madonna di Campiglio. Nella giornata di giovedì le nevicate, inizialmente ancora presenti sulle Alpi Centro-orientali, tenderanno rapidamente a cessare. La neve farà però diffusamente la sua comparsa anche su vari tratti dell’Appennino Centro-Settentrionale, a quote anche attorno ai 1500-1800 metri.

Fonte: Meteo Giornale