Governissimo. La Russa: “Salvini vuol mostrare che non è il diavolo”

0
328

L’emergenza coronavirus si trasforma in emergenza politica, a tenere alto lo scontro è il leader del Lega Matteo Salvini, che, in una conferenza stampa alla Camera, dichiara la sua disponibilità ad un governo di solidarietà.

Questa squadra di governo non è adatta a gestire la normalità figuriamoci l’emergenza. Noi vogliamo che l’Italia riparta, ma con Conte non riparte. La Lega c’è per accompagnare il Paese fuori dal pantano, per accompagnare il Paese al voto“. Con queste parole Salvini chiarisce la sua posizione ai giornalisti.

Salvini favorevole al governissimo? Non lo so se lo voglia veramente, io penso che lui dice delle cose per dimostrare che non è il diavolo…” Così, Ignazio La Russa, tra i fondatori di Fdi, interpreta le intenzioni del leader del Carroccio. Il vicepresidente del Senato è convinto che Salvini sia disposto a tutto pur di mandare a casa il Conte bis.

Lo ripeto – sottolinea La Russa- Salvini vuol dimostrare che non è il diavolo: io esprimo la posizione di amico, ma altri non la pensano come me su di lui…

E intanto ieri Salvini è salito al Colle per presentare le proposte della Lega per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, un faccia a faccia, quello tra il il Presidente Mattarella e Salvini, in cui pare non si sia affatto parlato di governi istituzionali o temi simili, ma della necessità di far fronte all’emergenza sanitaria nel nostro Paese.

Ho trovato nel Presidente della Repubblica un interlocutore attento sul fatto che l’Italia debba riaprire tutto il possibile al più presto possibile – dichiara il leader del Carroccio – L’importante è non affondare. Con Conte l’Italia affonda, noi siamo disponibili a remare su una scialuppa di salvataggio per il tempo strettamente necessario a tornare alla normalità democratica“.

Anche l’ex premier Matteo Renzi sembra consapevole dei tempi stretti di un’eventuale mossa d’urgenza, ma non molla la presa, continua a ribadire la necessità di un lavoro comune e assicura che solo quando sarà rientrata l’emergenza coronavirus, si potrà parlare del futuro governo. Sembra che il leader di Italia Viva attendi tempi più sereni per iniziare la sua battaglia.

Se non si fa più il governissimo Renzi che fa? – punzecchia La Russa – Sarà costretto a fare marcia indietro… Dirà ‘ragazzi abbiamo scherzato…

Fermo nelle sue posizioni Giuseppe Conte, ” Noi siamo un governo unito. Lo siamo già“, taglia corto il Presidente del Consiglio.

Commenti