Gun Control: il nuovo video di Madonna combatte per la causa

Il nuovo video di Madonna entra a gamba tesa nell'attualità americana. "God Control" ci resttuisce la Madonna ambientata nel sociale di "American Life"

0
459

Gli Stati Uniti D’America hanno un problema. Magari non uno, ma questo problema sovrasta sicuramente tutti gli altri: il fatto che moltissime persone possano procurarsi un’arma da fuoco con estrema facilità causa ogni anno decine e decine di sparatorie, con morti e feriti di ambo i sessi, tutte le età e tutti i ceti. Fra crimini d’odio e gesta di pazzi che vogliono semplicemente ammazzare gente a caso, sono moltissimi i fatti che hanno attirato l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale, ma ciononostante la componente repubblicana della politica americana continua a vedere nella libertà di acquistare armi un baluardo per i concetti di “sicurezza” e “difesa”, rifiutando quindi il concetto di “gun control”.

Di tutt’altro avviso rispetto a Trump ed i suoi sostenitori è però una persona di una certa influenza, un’artista che pur occupandosi di musica pop ha sempre fatto politica e cercato di comunicare messaggi socialmente rilevanti con la sua arte: Madonna. La diva ha da poco pubblicato il suo tredicesimo album Madame X, lavoro estremamente apprezzato dalla critica come non avveniva da anni (QUI PER LA RECENSIONE) e che al suo interno include vari brani che si prestano bene a visual in grado di trasmettere un messaggio.

Dopo il video/capolavoro di “Dark Ballet” (VE NE HO PARLATO QUI), Madonna ha recentemente pubblicato un video per un’altra canzone, la dance-friendly “God Control”. Brano che strizza visibilmente l’occhio alla primissima Madonna, God Control è una canzone potente, incalzante, molto ben prodotta ed interpretata nel modo giusto dall’artista. Fin dal primo ascolto di “Madame X”, essa attira l’attenzione come uno dei papabili singoli grazie all’hook “everybody knows the damn truth”, ossia “tutti conoscono la stramaledetta verità”.

Con un hook simile, chiaramente “God Control” è il brano di questo disco che meglio si prestava a dare un messaggio sociale del genere, su cui Madonna già premeva da tempo a parole. Fra una camera da letto in cui una Ciccone mora batte a macchina ed una discoteca in cui una Ciccone bionda balla e si ritrova nel bel mezzo di una sparatoria, il video riesce ad essere fra i più comunicativi della sua carriera grazie ad una regia da film ed alle ottime interpretazioni degli attori coinvolti. Inutile sottolineare quanto carismatica possa essere questa donna… giudicatelo da soli guardando il video.

AGGIORNAMENTO DEL 04/07/2019: Questo tributo di Madonna alle vittime delle sparatorie ed il suo tentativo di porre fine alla totale libertà nella distribuzione delle armi da fuoco in USA non è stato gradito da tutti. Le immagini fortemente crude del video hanno scandalizzato l’opinione pubblica, in molti hanno ritenuto che fosse irrispettoso verso le vittime di Orlando e di tutte le altre sparatorie citate dall’artista nel video: tra di essi anche molti superstiti a tali tragedie.

Nonostante quindi il messaggio di Madonna volesse spingere verso un mondo in cui avvenimenti del genere non potessero più accadere, a molte persone il modo in cui la diva ha portato avanti l’idea non è piaciuta affatto. Queste persone hanno definito il video disturbante ed inadeguato ed hanno invitato Madonna ad eseguire semmai donazioni ad associazioni no-profit che si occupano in maniera più consona della causa. Vedremo se la Ciccone risponderà.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here