Gli Uffizi acquistano il bozzetto di un dipinto scomparso

0
362
uffizi bozzetto dipinto scomparso

Gli Uffizi hanno acquistato il bozzetto di un dipinto dato per scomparso a pochi giorni dalle celebrazioni dell’Indipendenza negli USA. Il committente dell’opera proveniva da oltreoceano.

Identità del dipinto

L’opera in questione è una creazione del pittore romantico Giuseppe Sabatelli, risalente al 1841. L’artista lo aveva realizzato per il ricco latifondista americano Meredith Calhoun durante il soggiorno di quest’ultimo in Italia. Una volta completato il lavoro, quest’uomo lo avrebbe acquistato per appenderlo nella sua villa estiva a Huntsville, Alabama, e in quella invernale a New Orleans, Luisiana.
Il dipinto racconta un episodio biblico: La maga di Endor che evoca davanti a Saul lo spettro di Samuele.

Per gli Uffizi non è il solo dipinto scomparso negli USA

Gli Uffizi informano che negli Stati Uniti hanno fatto la stessa fine altri due lavori dello stesso autore e per il medesimo committente. Mentre di Cornelia, madre dei Gracchi, non è emerso nessun bozzetto, di Torquato Tasso che legge le sue poesie a Eleonora d’Este, invece, il museo fiorentino conserva dei disegni preparatori.


Napoleone a “Uffizi diffusi” con una mostra all’Elba


Il quadro sarà esposto a Palazzo Pitti

Per il bozzetto del dipinto scomparso gli Uffizi hanno trovato una collocazione nella Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti. Sull’acquisto del dipinto si è espresso così il Direttore degli Uffizi Eike Schmidt: “L’acquisto del bozzetto ci offre prova puntuale dell’interpretazione romantica del testo biblico, famoso in quegli anni anche grazie alla tragedia di Vittorio Alfieri dedicata al primo re di Israele (1782)”. Inoltre, prosegue, è “anche un documento fondamentale delle relazioni artistiche tra Firenze e gli Stati Uniti nel primo Ottocento”.