Gli incendi in Australia: la stagione calda si allunga sempre più

0
224
Incendi in Australia
This timed-exposure image shows firefighters hosing down trees as they battle against bushfires around the town of Nowra in the Australian state of New South Wales on December 31, 2019. - Thousands of holidaymakers and locals were forced to flee to beaches in fire-ravaged southeast Australia on December 31, as blazes ripped through popular tourist areas leaving no escape by land. (Photo by Saeed KHAN / AFP)

La stagione degli incendi in Australia, in particolare nella parte est dell’isola, si è allungata di circa un mese rispetto agli anni ’50 del Novecento. Si allunga l’estate e si accorcia l’inverno e le attuali politiche del governo australiano servono solo ad alimentare ulteriormente la crisi climatica.

Incendi in Australia: muore un equipaggio americano

Gli incendi in Australia: l’estate si allunga

Firefighters overwhelmed by flames at bushfire in Orangeville in NSW in early December.

Secondo la nuova ricerca “Out of Season Expanding summers and shrinking winters in subtropical and temperate Australia” pubblicata dal Climate & Energy Program dal The Australia Institute, a causa del riscaldamento globale, in Australia l’estate australe si è allungata e l’inverno si è accorciato.

L’analisi dell’Australia Institute

La ricerca si è occupata di tracciare i cambiamenti delle temperature giornaliere che segnano l’inizio di ogni stagione nelle aree sub-tropicali e temperate del Paese. Queste sono le zone in cui vive la maggior parte degli australiani. Per fare ciò, l’Australia Institute ha utilizzato i dati del Bureau of Meteorology (BoM). Nel ventennio 1999-2018 le temperature estive si sono prolungate per 31 giorni in più rispetto al ventennio della metà del XX secolo. Le temperature invernali, invece, sono state registrate per 23 giorni in meno.

Estati più lunghe, inverni più brevi

Negli anni tra il 2014 e il 2018 il trend è continuato, con record drammatici di caldo nell’estate australe 2019 -2020. Ciò ha portato gli australiani a sperimentare estati lunghe il doppio rispetto agli inverni. Tutte le capitali degli Stati australiani hanno vissuto estati più lunghe e inverni più brevi.

Le parole di Richie Merzan

Richie Merzian, direttore del Climate & Energy Program dal The Australia Institute, fa notare che «Le temperature che negli anni ’50 erano considerate normali nei tre mesi estivi (dicembre, gennaio e febbraio, ndr) ora vanno dall’inizio a metà novembre fino a metà marzo. Dopo l’estate più calda mai registrata, è normale sentire gli australiani anziani affermare che le estati non sono più come quelle di una volta. E hanno ragione. Le nostre scoperte non sono una proiezione di ciò che potremmo vedere in futuro. Sta succedendo proprio ora. L’estate si è allungata ancora di più negli ultimi anni, con gli ultimi cinque anni che hanno affrontato estati due volte più a lungo dei loro inverni. »

Gli incendi in Australia: le conseguenze

L’Australia sta bruciando: scene di una stagione mortale di incendi

Con il prolungarsi della stagione estiva degli incendi boschivi, la finestra per applicare le strategie di gestione degli incendi boschivi, in genere in inverno, si restringe. Il riscaldamento globale sta già rendendo le estati australiane un calvario più lungo e più pericoloso di prima. Gli eventi di caldo estremo sono il più fatale di tutti i pericoli naturali e sono stati responsabili di più morti in Australia rispetto a tutti gli altri pericoli naturali messi insieme. Le estati prolungate avranno un impatto significativo sul settore turistico, edile e minerario australiano, oltre ad avere un impatto sulla vita quotidiana degli australiani. Quando si tratta di agricoltura, le estati estese possono danneggiare le colture e stressare il bestiame.

Gli obiettivi

Attualmente, in Australia, le estati si sono estese di circa un mese. Gli attuali obiettivi di riduzione delle emissioni del governo australiano sono allineate sui 3-4 gradi di riscaldamento. Ciò lascerà ai giovani australiani l’incombenza di affrontare estati sempre più lunghe con conseguenze significative. Secondo numerosi modelling exercises, compresi quelli commissionati dal governo federale, è nell’interesse nazionale e nell’interesse economico dell’Australia mettere in atto una politica forte per ridurre le emissioni. Le attuali politiche del governo australiano servono solo ad alimentare ulteriormente la crisi climatica.

Commenti