Giro Quadro: dalla toga al kidswear SS2021

0
889
Giro quadro

Giro Quadro presenta la sua nuova collezione per la primavera estate 2021. Il brand nasce dall’invenzione creativa di due donne mosse da un forte spirito d’iniziativa. Dina e Serena sono due avvocatesse che, nel 2016, decidono di guardare oltre la toga. Così nasce Giro Quadro, brand orgogliosamente Made in Italy che concerne l’universo della moda bimbo. Oggi il marchio presenta la sua nuova collezione continuando a portare avanti un progetto ambizioso e di successo. Infatti, sin dal suo esordio Giro Quadro ottiene grande consenso per la scia di principi e valori sulla quale si fonda. I capi non sono che la rappresentazione delle competenze pratiche e creative delle sue ideatrici.

Giro Quadro: come nasce il brand?

La nascita del brand ha come cornice l’atmosfera tipica di una domenica alle porte della stagione estiva. Una masseria pugliese, immersa nel verde, fa da contesto propizio al sorgere di tale intuizione. Dina e Serena compongono così, tassello dopo tassello, l’idea di dare vita al progetto, animato da creatività e passione. Realizzare una collezione di abiti per i più piccoli, in modo da dar voce alla loro personalità, vivacità e spensieratezza. Disegnano i primi bozzetti, modelli raffinati nella loro semplicità ed eleganza in cui la cura del dettaglio è tra le priorità. In primo luogo è posta l’attenzione alla vestibilità. Il primario bisogno dei bambini è infatti quello di potersi muovere liberamente, giocare e correre senza impedimenti. Gli abiti di Giro Quadro assumono dunque volumi ampi e linee morbide, così da assicurare massimo comfort in ogni circostanza.

La nuova collezione e i pilastri del marchio

Gli abiti della nuova collezione SS2021, così come tutti i modelli del brand sin dalla sua nascita, sono realizzati con tessuti di prima qualità, tra cui lino e cotone puro al 100%. Animati da colori allegri, che richiamano la natura e la gioia di giocare all’aria aperta. Insomma, un inno all’infanzia ed ai principi che ne sono parte integrante. La manifattura di ogni singolo capo d’abbigliamento è finemente rifinita. La cura dei dettagli è massima, nulla è lasciato al caso. Tra gli elementi principali che rendono gli abiti unici e confortevoli da indossare spiccano le cinte elastiche di pantaloni e gonne. Inoltre, le camicette possono essere impreziosite da passamanerie in merletto, così da personalizzarne lo stile. Magliette e t-shirt decorate da colori sgargianti e disegni geometrici sono il tocco di originalità che rende i capi vivaci e mai monotoni. Uno stile unico dunque, quello di Giro Quadro che per questa collezione si ispira alla campagna provenzale ed alla primavera giapponese, con i suoi strabilianti giardini in fiore ed i colori tipici delle calde giornate estive.

Il logo di Giro Quadro

Minimalismo e raffinatezza sono tra le parole chiave che designano l’essenza del brand. Il logo del marchio ne rispecchia il principio. Infatti, non è che la rappresentazione di un bambino stilizzato in cui il “giro” è il capo, ed il “quadro” il corpo. Il nome stesso indica che dalla semplicità si può ricavare raffinatezza, inserendo la propria visione della moda in un contesto che non è un semplice girotondo, fatto delle ben note convenzioni, bensì un giro quadro, che va oltre.