È irlandese la prima maglia turchese della 53ª edizione del Giro di Turchia. Il velocista della Bora – Hansgrohe Sam Bennett si aggiudica in volata il traguardo di Kemer, collezionando la settima vittoria stagionale. Alle sue spalle si piazzano in ordine l’italiano Marco Benfatto dell’Androni-Sidermec ed Edward Theuns della Trek-Segrafredo.

Una prima frazione che si svolge, senza troppe difficoltà, da Alanya a Kemer per 176,7 chilometri, tutti pianeggianti, tranne per un gran premio della montagna di quarta categoria posto distante dall’arrivo. Il gruppo tiene correttamente a bada la fuga di giornata costituita da 5 elementi, di cui tre italiani: Vincenzo Albanese e Simone Stermini (Bardiani – Csf), Alex Turrin (Wilier – Selle Italia), Flavio Cardoso Santos (Soul Brasil Cycling Team), Onur Balkan (Team Turchia). Vana la loro azione.

Il protone, trainato prepotentemente dalle maglie rossonere della Trek – Segafredo, rileva i cinque fuggitivi quando mancano 34 chilometri all’arrivo. L’ultimo ad arrendersi è il brasiliano Santos. Il gruppo dunque, si dirige compatto al rettilineo finale, ma una brusca caduta avvenuta intorno alla ventesima posizione ad un 1,5 chilometri al termine, spacca il plotone in due tronconi. Nel finale Sam Bennett non si lascia scappare la ghiotta occasione di aggiudicarsi la tappa inaugurale del Giro di Turchia, sfruttando al meglio il treno delle propria squadra.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here