Giovani per Unesco: a VRE Talk 21 le proposte

Aigu ha coinvolto i ragazzi nell'ideazione di progetti sui campi d'azione di Unesco: è così nato il Manifesto "Next generation you"

0
128
unesco

L’associazione italiana Giovani per Unesco partecipa a VRE Talk 21 con progetti che coinvolgono gli studenti nella gestione del patrimonio. All’evento che rappresenta un palco fisico e digitale delle esperienze immersive saranno presentati il manifesto “Next generation you” e “Edu talks”. L’evento è in programma venerdì 15 ottobre alle 16 negli spazi romani di La Pelanda.


Moselle Sud è Riserva della biosfera Unesco


Come hanno lavorato i ragazzi alle idee per l’associazione Giovani per Unesco?

Gli studenti hanno ragionato su alcune tematiche che li riguardano ideando proposte per migliorare servizi e opportunità. Il sodalizio ha chiesto ai ragazzi di pensare a progetti che hanno effetti nel settori di educazione, scienza, cultura, comunicazione e  informazione. Lo scopo è sensibilizzare e coinvolgere le nuove generazioni a valori e  programmi UNESCO. I giovani hanno quindi sviluppato piani fattibili che riguardano la scuola, la divulgazione delle conoscenze, il futuro sostenibile e la città.

VRE – Virtual Reality Experience 

L’associazione culturale Iconialab organizza un festival internazionale sulle tecnologie immersive e il loro impatto nella società. L’evento si svolge in presenza dal 14 al 16 ottobre con conferenze e incontri online fino a sabato 30. Il dibattito riguarda la medicina, il business e la valorizzazione del patrimonio culturale, oltre all’economia sostenibile e la cooperazione internazionale. Partecipano alla rassegna professionisti, accademici, appassionati che hanno impiegato energie nella rielaborazione di concetti e modi di pensare.  

Le proposte dei ragazzi per AIGU

Il manifesto “Next generation you” è un documento contenente 23+12 proposte pensate dai giovani per i coetanei. Sono idee concrete e facilmente attuabili che toccano molti aspetti della società. Gli studenti ritengono siano importante l’educazione alimentare obbligatoria e gli insegnamenti per una cittadinanza attiva. Inoltre, le scuole dovrebbero organizzare laboratori per le materie teoriche e filosofia negli Istituti tecnici. Alcuni progetti riguardano la maturità digitale e lo psicologo a disposizione di ragazzi, genitori e docenti e pure i prodotti di filiera nelle mense scolastiche. Nell’atto ci sono anche riferimenti all’introduzione di materiali sostenibili in aula e alla riconnessione urbanistica.

Partecipa alla discussione coi vertici Aigu

Il talk è in programma venerdì 15 con specifici interventi. Modera il dibattito Lucia Pecorario, socia advisor AIGU. Partecipano alla discussione Chiara Bocchio, Presidente dell’associazione e Antonio Libonati, ex rappresentante del gruppo. Ci sono poi i delegati delle sedi regionali, Alessia Montacchini per Emilia Romagna, Federica La Volla per Campania e Carlo Emilio Tortarolo per Veneto. Presenziano anche Susanna Clemente, Lazio, e Gianluca Buoncore, Toscana. Per partecipare è d’obbligo registrarsi sulla piattaforma Eventbrite.

Giovani per Unesco e l’Agenda 2030

EDU Talks, presentazione dell’ Agenda 2030” è invece l’appuntamento in programma il 23 Ottobre a Firenze. Si tratta quindi del capitolo conclusivo del programma nazionale per l’anno scolastico 2020/2021 con talk sui temi dello scadenziario europeo. In particolare si parlerà di biosfera, società, economia.