Giornate Fai d’Autunno 2019 in Toscana

0
5793

Tornano le Giornate Fai di autunno in tutta Italia e la Toscana gioca un ruolo da protagonista con oltre 30 luoghi da visitare nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 ottobre. Borghi, dimore storiche, palazzi, ville ed ex fabbriche ottocentesche normalmente chiuse al pubblico, che in questo fine settimana apriranno le loro porte grazie al lavoro dei volontari del Fondo Ambiente Italiano. Un’occasione unica per scoprire gioielli artistici e architettonici del nostro Paese. Grande assente dell’edizione 2019 delle Giornate Fai d’Autunno in Toscana è Firenze. Nel capoluogo toscano, infatti, non ci saranno palazzi o ville insolite da visitare in questo fine settimana e il motivo è la mancanza di giovani volontari a Firenze per la gestione di questo evento. Non mancherà, tuttavia, l’occasione di visitare beni in tutta la Toscana, anche nei pressi di Firenze.

alt="Fai d'Autunno"

Fai d’Autunno nelle vicinanze di Firenze

Basta spostarsi di pochi chilometri da Firenze per trovare alcuni dei luoghi aperti per le Giornate Fai d’Autunno 2019. Prato, ad esempio, offre la possibilità di visitare l’ex Fabbrica Lucchesi, una fabbrica dall’architettura ottocentesca che ha rappresentato un caposaldo importante per l’economia di Prato e Firenze nell’ambito della produzione di lana. All’interno della fabbrica è ancora presente un prezioso archivio di tessuti. Per gli amanti dell’arte sacra, invece, in Via Cava sarà aperto l’oratorio di San Bartolomeo, edificio religioso trecentesco e raro esempio di stile gotico del Trecento. Sempre nei dintorni di Firenze, più precisamente a Buggiano, si può visitare Villa Pichi Sermolli, una residenza di campagna che vanta un bellissimo giardino affacciato sulla Valdinievole.

alt="Fai d'Autunno"

Fai d’Autunno a Pisa

A Pisa il Fai dà la possibilità, nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 ottobre, di visitare il Palazzo Gambacorti, uno degli edifici più storici della città, che si affaccia sull’Arno. Il Palazzo è stato costruito per volere della famiglia Gambacorti nel 1370 ed è stato protagonista della storia della nobiltà pisana. In occasione delle Giornate Fai d’Autunno 2019 sarà possibile visitare la Sala delle Baleari, la Sala Rossa e la Sala dei Matrimoni. Altro luogo da non perdere a Pisa in questo fine settimana è il Palazzo del Consiglio dei Dodici, edificio storico che si affaccia su Piazza dei Cavalieri. La sua struttura è stata rivoluzionata nel corso degli anni, in particolare dalla ristrutturazione eseguita da Giorgio Vasari e Pietro Francavilla per volere di Cosimo I e Ferdinando I de’Medici.

L’edificio è anche conosciuto come palazzo del Consiglio dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano: durante gli anni dell’indipendenza pisana è stato il cardine della piazza delle Sette Vie, che raccoglieva appunto i Cavalieri. In questi giorni sarà possibile visitare due sale del palazzo che rappresentano una la città medievale di Pisa, quando era Repubblica Marinara (Sala degli Stemmi), e l’altra le istituzioni rinascimentali rinnovate dai Medici (Sala dell’Udienza).

alt="Fai d'autunno"

Fai d’Autunno a Livorno

In occasione delle Giornate Fai d’Autunno 2019, Livorno apre le porte del museo Diocesano, all’interno del Palazzo arcivescovile Girolamo Gavi, proponendo visite guidate alla scoperta dei prezioso patrimonio delle chiese della diocesi di Livorno. Aperto in via straordinaria anche il Conservatorio “Pietro Mascagni”, oggi sede di un prestigioso istituto di musica ma un tempo destinato ad ospitare i poveri della città. Domenica 13 ottobre, alle ore 17, gli studenti del Conservatorio si esibiranno in un concerto di pianoforte.

alt="Fai d'autunno"

Fai d’Autunno a Lucca e provincia

Durante le Giornate Fai d’Autunno 2019 anche Lucca propone diversi luoghi insoliti da visitare in tutta la provincia. A Bagni di Lucca si potrà visitare la chiesa anglicana, oggi sede della biblioteca comunale Adolfo Betti. La chiesa si trova a soli 300 metri dal cimitero inglese, caratterizzato da eleganti tombe in stile romantico. Sempre a Bagni di Lucca sarà aperta la chiesa di San Cassiano in Controne, la più antica chiesa della Val di Lima e la Villa Buonvisi-Webb, edificio simbolo della cittadina e oggi sede del museo multidisciplinare, che propone esperienze con armi, ricostruzioni di cucine e giochi del Cinquecento. Sempre in occasione delle Giornate Fai d’Autunno saranno organizzati alcuni itinerari alla scoperta della borgata del Bagno alla Villa, con visite al bagno termale ipogeo, luogo molto frequentato in passato e chiuso al pubblico più di 50 anni fa.

alt="Fai d'autunno"

Altro appuntamento in provincia di Lucca, questa volta a Pescaglia, dove per due giorni riprenderà vita il Teatrino di Vetriano. Si tratta del più piccolo teatro storico del mondo, grande appena 71 metri quadrati e costruito nel 1890.

 Fai d’Autunno a Siena e provincia

Le Giornate Fai d’Autunno offrono la possibilità di scoprire luoghi interessanti anche a Siena e provincia. In particolare, a Siena sarà possibile visitare il complesso del convento di San Girolamo, che aprirà le porte della chiesa, delle cappelle laterali, della sagrestia, del chiostro e del convento. Un’occasione unica, nel cuore del centro storico di Siena, per visitare opere artistiche di grande prestigio conservate gelosamente nel convento di San Girolamo, oggi sede della Casa Provinciale delle Figlie della Carità di San Vincenzo de’Paoli.

Altro luogo interessante e da scoprire, a poche decine di chilometri da Siena, è la casa torre Campatelli a San Gimignano. Situata lungo la via principale del centro storico di San Gimignano, la dimora della famiglia Campatelli è una delle famose torri di San Gimignano. L’edificio è stato costruito nel XXII secolo ed ha una torre di 28 metri che ha resistito in tutti questi anni. La visita alla torre casa Campatelli consentirà, attraverso sofisticate tecnologie, di rivivere la quotidianità di una famiglia nobile medievale.

Fai d’autunno ad Arezzo

Altri tesori architettonici da scoprire sono ad Arezzo e nella sua provincia. Nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 ottobre saranno organizzate visite guidate al Palazzo Cristofanello-Laparelli, palazzo trecentesco situato in Via Guelfa che prende il nome dall’artista che ne ha progettato la facciata. Nella vicina Cortona, invece, si potranno visitare la chiesa di San Filippo Neri, Palazzo Capannelli e il parco archeologico dei Tumuli del Sodo, dove si possono scoprire i resti delle tombe etrusche. Sempre a Cortona sarà aperto al pubblico il Palazzo Casali e il Laudario che è custodito al suo interno. Il Laudario è il documento più antico di melodie in lingua italiana, risalente al Medioevo.

Fai d’Autunno a Massa e a Grosseto

A Massa, all’estremo nord della regione Toscana, in occasione delle Giornate Fai d’Autunno sarà aperto al pubblico il Palazzo Ducale, chiamato anche Palazzo Rosso, oggi sede della Prefettura. Qui si potrà ammirare il calco del Portale del Biduino, storica decorazione della chiesa di San Leonardo in Frigido. L’originale di questa decorazione è oggi custodita al Metropolitan Museum di New York. Diametralmente dall’altra parte della Toscana, a Sud, si trova la città di Grosseto che in occasione delle Giornate Fai d’Autunno aprirà il Cimitero della Misericordia, storico luogo costruito a metà Ottocento dove sono sepolte molte celebrità maremmane.

Tutti i luoghi aperti in occasione delle Giornate Fai d’Autunno sono consultabili sul sito del FAI.

Commenti