Giornata Mondiale della Salute 2020: investire in salute, oggi e domani

0
1000

Giornata Mondiale della Salute: investire in salute, le iniziative online del 2020

7 aprile 2020: Giornata Mondiale della Salute, argomento cardine del 2020. Lo slogan lanciato quest’anno è “investire in salute, oggi e domani“, tale concetto deriva dalle ciò che ha manifestato l’epidemia di covid-19: l’incapacità di reagire in modo efficiente ad un problema sanitario.

Disuguaglianze nelle cure sanitarie, riduzione nella spesa pubblica nel campo della protezione sociale e della sanità, tagli nel personale sanitario, numero ridotto di posti letto . L’assistenza sanitaria è stata sempre più privatizzata pertanto la salute sembra esser diventato un diritto secondario.

La pandemia del COVID-19 ci invita a distaccare l’ambito sanitario dalle leggi di mercato, insegna che bisogna realmente mettere in atto il detto “prevenire è meglio che curare”.
Una malattia contagiosa come il Coronavirus ha colto di sorpresa gli Stati di tutto il mondo, tuttavia la strada della prevenzione è stata imboccata più tardi di quanto si potesse fare.
E’ essenziale investire in sistemi di prevenzione che nascano dagli accordi tra gli Stati ed un sistema sanitario pubblico, ovvero che non vadano a promuovere l’interesse di operatori privati.

Ricomincio da tre (1981)

Pertanto la Rete Europea contro la privatizzazione e la commercializzazione di salute e protezione sociale e il People’s Health Movement combattono, ora più che mai, per un sistema sanitario pubblico europeo.

Diffondere la solidarietà, non il virus

La salute è un diritto fondamentale dell’uomo che si caratterizza per l’universalità, l’uguaglianza e l’equità del suo riconoscimento ai sensi dell’art. 25 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dell’art. 32 della Costituzione e della legge 833 del 1978.

Le iniziative promosse dalla Rete europea contro la commercializzazione e la privatizzazione della salute e della protezione sociale del 7 aprile 2020 sono online. L’emergenza del Coronavirus, che obbliga alla distanza sociale e vieta gli assembramenti, ha condotto all’avvio di pratiche online e tramite social network.

L’evento è “striscione bianco” e si avvale di 3 fasi:

1. Esponete i vostri messaggi su un piccolo striscione bianco in un luogo visibile o fate un cartello in casa
2. Fatevi una foto con i vostri messaggi
3. Condividete
– sui social con l’hashtag #health4all e o #salutepertutteetutti e inviatele ai vostri responsabili politici
– sulla mappa interattiva che potete raggiungere qui: bit.ly/Agir4Health

Commenti