Per la Giornata del Contemporaneo foto di Armin Linke

Armin Linke è l'artista scelto per rappresentare l'evento con la sua opera che raffigura Jurong Bird Park a Singapore

0
268
Giornata del Contemporaneo
Armin Linke per la diciassettesima Giornata del Contemporaneo, Jurong Bird Park Singapore 1999–2021

Sabato 11 dicembre torna la Giornata del Contemporaneo, manifestazione promossa da AMACI. Un appuntamento che da diciassette anni coinvolge Musei, Fondazioni, Istituzioni pubbliche e private per raccontare la vitalità dell’arte in Italia. Evento in presenza che mantiene però un formato ibrido per favorire la partecipazione con proposte online e offline.


Udine: arte contemporanea gratis in una nuova galleria


Qual è il tema della Giornata del Contemporaneo?

L’iniziativa avrà come fil rouge il tema del performativo. Un riferimento all’esperienza della corporeità sulla scena e alle dinamiche di interazione col pubblico attraverso la condivisione dello spazio. Un argomento individuato perché catalizzatore e attivatore di azioni che possono generare forme di coinvolgimento e aumentare l’impatto sociale del museo. Le esposizioni permanenti associate proporranno per la Giornata del Contemporaneo, in maniera coordinata, attività specifiche.

Armin Linke testimonial dell’evento

Dopo la sospensione del format ordinario dello scorso anno, l’organizzazione ha individuato un artista come immagine guida della manifestazione. Ha così scelto Armin Linke (Milano, 1966) per rappresentare l’edizione simbolo della ripartenza. Riprende dunque il progetto di coinvolgere un talento italiano di fama internazionale alla Giornata del contemporaneo. Negli anni scorsi hanno partecipato: Michelangelo Pistoletto, Maurizio Cattelan, Paola Pivi, Luigi Ontani, Stefano Arienti, Giulio Paolini, Francesco Vezzoli. Hanno poi collaborato: Marzia Migliora, Adrian Paci, Alfredo Pirri, Emilio Isgrò, Liliana Moro, Marcello Maloberti ed Eva Marisaldi.

L’emblema della giornata

L’immagine scelta per la Giornata del Contemporaneo, Jurong Bird Park. Una messa in scena teatrale, un display di elementi che rappresentano un concetto di Paesaggio naturale. Nella fiction architettonica modernista, la vegetazione lussureggiante, apparentemente spontanea, accoglie i pappagalli multicolori. Inoltre è intrisa di elementi naturali e artificiali, dal fungo in cemento armato che imita l’accogliente rifugio ligneo per i volatili protagonisti della fotografia. Coll’inconfondibile capacità di cogliere aspetti inediti della realtà, Linke apre una riflessione sulle azioni dell’uomo e sui luoghi antropizzati. A Singapore c’è il più grande parco ornitologico al mondo, in cui la Natura è piegata al servizio dell’uomo e dei suoi inarrestabili desideri di appropriazione.

Giornata del Contemporaneo, appuntamenti anche all’estero

Anche quest’anno l’iniziativa proseguirà da lunedì 6 a sabato 11 dicembre. La rete diplomatico-consolare del Ministero degli Affari Esteri si occupa di presentare l’evento in altri paesi. In collaborazione con la Direzione generale creatività contemporanea del MiC sarà incentivata la partecipazione dei Direttori AMACI agli eventi organizzati. In programma anche il coinvolgimento della rete dei Luoghi del contemporaneo. Infine, sono le proposte dei soggetti aderenti che rendono la manifestazione capillare. Emerge quindi il sistema diffusa delle realtà culturali che promuovono i diversi linguaggi del contemporaneo italiano sul territorio nazionale e internazionale.

Eventi su prenotazione

La manifestazione si avvale del sostegno della Direzione generale creatività contemporanea del Ministero della Cultura. Collabora anche la Direzione per la promozione del sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri. L’evento ha il patrocinio di: Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Camera dei Deputati, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Ci sono anche: Unione Province d’Italia, ANCI e ICOM Italia. Per partecipare alla Giornata del Contemporaneo sarà necessaria l’iscrizione alla manifestazione entro il 10 dicembre. Occorre completare il form d’iscrizione disponibile sul sito www.amaci.org. La piattaforma digitale è dedicata alla manifestazione sono realizzati in collaborazione con Artshell. Per qualsiasi informazione scrivere a [email protected].

Immagine da cartella stampa.