Giorgio V – 1910: l’ascesa al trono del Regno Unito

0
737

Il 6 maggio 1910, Giorgio V diviene Re del trono inglese, con l’incoronazione nel giugno 1911.  Anche imperatore d’India, il sovrano succede alla Corona del Regno Unito, dopo la scomparsa del padre Edoardo VII. Di fatto, la carica del monarca dura per un periodo di venticinque anni. Altri titoli, che ottiene l’imperatore, sono: Re d’Irlanda, Duca di York, Barone Killarney, Duca di Cornovaglia e di Rothesay.

Giorgio V chi è?

In origine George Frederick Ernest Albert, nasce a Londra il 3 giugno 1865 e decede a Sandringham il 20 gennaio 1936. Dalla residenza di Westminster Marlborough House, Giorgio cresce con il padre principe di Galles Edoardo I d’Inghilterra e la madre principessa del Galles Alessandra di Danimarca.

Già dalla nascita, Giorgio riceve il titolo di Sua Altezza Reale Principe Giorgio del Galles, in quanto figlio del primo erede al trono britannico. Con un fratello maggiore (Alberto Vittorio), per Giorgio nessuna possibilità di ambire alla Corona inglese, con il diritto ereditario in primis per il primogenito.

Ciò nonostante, la famiglia educa entrambi i figli come principi reali, senza alcuna differenza. Nel 1871, la nomina dell’istitutore John Neale Dalton, che impartisce gli studi privati ai due fratelli. Tuttavia, l’insegnante nota una scarsa attenzione al percorso educativo e scolastico dei principi ed informa il padre della situazione.

A ragion per cui, la scelta del futuro Re Edoardo VII di avviare alla Marina militare i due figli. L’anno dopo, Giorgio ed Alberto in qualità di cadetti entrano nella scuola e nave HMS Britannia, a Darmouth. A tal proposito, il tutore Dalton accompagna ed assiste i due principi, nel percorso educativo nella Marina.

Inoltre, per la durata di tre anni, sulla nave HMS Bacchante la visita di molti territori, di cui: l’impero britannico, le colonie caraibiche, l’Australia, il Sudafrica, il Mediterraneo, l’America e l’Egitto. Al rientro in Gran Bretagna, la decisione della nonna paterna e Regina Vittoria, dello studio dei nipoti a Losanna, delle lingue francese e tedesco. In seguito, Giorgio prosegue la carriera navale, nella Marina militare britannica Royal Navy.

La carriera

Nella scelta di Giorgio, la strada in campo militare, dove presta servizio dallo zio principe e duca Alfredo di Edimburgo. Durante le missioni militari dal parente, tra Giorgio e la cugina Maria di Edimburgo (figlia dello zio) nasce un legame sentimentale, con il desiderio di entrambi al matrimonio.

Tuttavia, la consorte del duca Alfredo dimostra opposizione all’unione della coppia ed impone alla figlia, il divieto di sposare Giorgio. Nel 1891, il fidanzamento del principe Alberto con la cugina e principessa Vittoria Mary di Teck. Dopo quasi due mesi, la scomparsa del fratello e principe Alberto, per polmonite.

A fronte di ciò, la nonna paterna pensa ad un possibile matrimonio, tra la principessa Mary e Giorgio. Nel 1893, il principe sposa Mary, presso il St. James’s Palace di Londra. In seguito, Giorgio riceve dalla Regina Vittoria i titoli di: duca di York, conte di Inverness e barone Killarney. Dalla perdita del fratello Alberto, Giorgio lascia la vita militare e segue le questioni diplomatiche, poiché secondo erede al trono d’Inghilterra.

Alla scomparsa della Regina Vittoria nel 1901, la successione alla Corona inglese del figlio, come Edoardo VII. Consegue per Giorgio l’acquisizione di altri titoli, di cui: duca di Cornovaglia e di Rothesary, principe di Galles e conte di Chester. Il 6 maggio 1910, la scomparsa del padre e la successione al trono inglese per il nuovo sovrano, come Re Giorgio V del Regno Unito.