Giordania, il re accetta le dimissioni del primo ministro

0
265

Il Re di Giordania, Abd Allah II, ha accettato le dimissioni del primo ministro del paese, Omar al-Razzaz, dopo che quest’ultimo aveva inviato una lettera al capo dello stato. Al-Razzaz resta la timone del paese fino a che non si eleggerà un nuovo parlamento.

Il monarca ha sciolto il parlamento proprio domenica scorsa, agendo secondo le regole costituzionali. Le nuove elezioni parlamentari saranno svolte nel prossimo mese di novembre.

Le parole del re di Giordania

Mentre accetto le tue dimissioni, incarico a te e al governo di continuare a lavorare fino a quando non viene scelto un primo ministro e non viene formato il nuovo governo”, ha detto il re in una dichiarazione al quotidiano al-Ghad, sottolineandoil bisogna lavorare con vigore, determinazione e perseveranza in questo periodo a causa della pandemia di coronavirus ”.

“Affrontare il virus significa intraprendere azioni continue e prendere decisioni senza indugio“. Conclude il monarca.

Il Covid-19 in Giordania

Ad oggi, il paese ha registrato 14.479 casi di coronavirus e 88 decessi correlati, secondo i dati raccolti dalla Johns Hopkins University. Nelle ultime settimane, il governo è stato ampiamente criticato per non essere riuscito a contenere un aumento del numero di infezioni da Covid-19.

Leggi anche:

Giordania: Firmato nuovo accordo quadro per la cooperazione allo sviluppo

Giordania – Arrestati 1000 insegnanti nella repressione del sindacato

Commenti