Gilberto di Clare: VII conte di Gloucester

0
272

Gilberto di Clare è un nobile ed aristocratico inglese del 1200. Tra gli altri titoli del nobile britannico: conte di Hertford, Gloucester, Signore di Clare e Glamorgan. Durante la carriera militare, la guida della Battaglia di Evesham, con la scomparsa di Simone di Montofort, del 1265. Dopo qualche anno, la difesa dei propri territori, dai tentativi di predominio del Re del Galles.

Gilberto di Clare chi è?

Il nobile inglese nasce a Christchurch, il 2 settembre 1243 e decede a Monmouth, il 7 dicembre 1295. Dalla contea del Dorset, la famiglia con la madre Matilde de Lacy ed il padre Riccardo de Clare, del casato dei conti di Gloucester. In giovane età, la perdita del padre e l’acquisizione dei titoli nobiliari di VI conte di Hertford, III Signore di Glamorgan, IX Signore di Clare e le relative terre. Nel percorso formativo militare, il ruolo di guardia Humphrey di Bohun e nella carriera, l’attività d’incarico al servizio del monarca d’Inghilterra Enrico III.

Gilberto di Clare: la vita privata

Nel 1253, l’unione matrimoniale tra l’aristocratico britannico ed Alice di Lusignano, parente del sovrano Enrico III d’Inghilterra. In seguito, l’annullamento del matrimonio con la coniuge ed una seconda unione con Giovanna d’Acri, nel 1290. A fronte di ciò, il padre della nuova sposa è il Re Edoardo d’Inghilterra, che mira all’unione dei propri possedimenti, con la famiglia aristocratica dei conti di Clare.

La carriera

Nel 1264 il massacro di Canterbury, in concomitanza della strage di Leicester, per conto di Simone V di Montfort. Di fatto, l’adesione dell’aristocratico inglese a sostegno del conte anglo – francese, attuatore della Guerra dei baroni, contro il sovrano Enrico III d’Inghilterra. Di conseguenza, l’accusa di tradimento per entrambi nei confronti della corona inglese, per i fatti precedenti.

Dopo la ribellione del monarca inglese sulle disposizioni di Oxford, la nascita di ulteriori ostilità tra i feudatari del regnante ed il medesimo. Nel maggio dello stesso anno, la Battaglia di Lewes e la rivolta dei baroni nella contea del Sussex, area meridionale del Regno d’Inghilterra.

A fronte di ciò, l’assalto al castello dove si trovano il monarca inglese, il figlio ed il fratello, con la cattura dei membri della famiglia reale. Da qui, l’accordo tra Simone V di Montfort e Gruffydd, principe di Galles, mentre segue il rifiuto dell’alleanza da parte di Gilberto di Clare.

Come conseguenza, il perdono del monarca d’Inghilterra per il conte britannico, sui fatti del 1264. Dopo un anno, nella Battaglia di Eveshan la scomparsa di Monfort e la corona inglese per il sostegno del nobile di Clare, ricompensa il medesimo con le proprietà di Abergavenny e Brecon.