Giappone: in Asia nel fascino del Sol Levante

0
436

Nella parte orientale dell’Asia ecco il Giappone, tra le acque dell’Oceano Pacifico e dei mari della Cina orientale e di Okhotsk. Di fatto, una nazione indipendente ed insulare, che comprende cinque isole principali ed altre minori, sulla superficie della costa asiatica. A fronte di ciò, una destinazione turistica amata per la storia millenaria, le tradizioni, i panorami e la cucina.

Il Giappone come si presenta?

Il Giappone occupa una superficie di oltre 370.000 kmq dell’Asia, dove più di 13.000 kmq sono di acqua. Nei secoli, il Paese acquisisce l’unione di diverse culture, per le popolazioni che immigrano dall’arcipelago dell’Oceano Pacifico, da qui le influenze asiatiche, europee e del Nord America. Dal sistema governativo il multipartitismo, dove l’imperatore è simbolo dello Stato e della Nazione, con la sovranità ai cittadini.

Come lingua ufficiale il giapponese e moneta circolante lo yen. Per l’aspetto climatico, nella parte settentrionale del Paese prevalgono inverni con ghiaccio e neve, mentre nell’area meridionale perdurano temperature quasi tropicali. Durante la stagione estiva, ci sono generalmente piogge forti e tifoni. Caratteristiche della cultura nipponica, diverse arti tra cui: l’ikebana, l’ukiyo – e, l’origami, le bambole, le ceramiche, la cerimonia del tè, il vestiario.

Giappone: Tokyo

La capitale giapponese Tokyo, si compone di uno stile moderno ed al tempo stesso mantiene il carattere storico e tradizionale nipponico. A fronte di ciò, una metropoli che custodisce il fascino dei templi antichi, come il Meiji Shinto, popolare nel mondo per la porta colossale ed i panorami. Anche nota come la città che non dorme mai, la capitale stupisce i turisti per la sua maestosità, i colori e le ricche attrattive.

Prima del 1867, il nome cittadino di Edo, poi la mutazione fino alla denominazione attuale. Come densità della popolazione, quasi 13 milioni di persone nella demarcazione di 23 borghi. Per i turisti, la visita di musei, ampi spazi verdi di giardini e locali di ogni tipologia, fino ai i quartieri più popolari, che sono: Ropponji, Ueno, Shibuya, Asakusa e Shinjuku.

Le isole maggiori

Nell’arcipelago giapponese, come isole più estese ci sono: Hokkaidō, Honshū, Kyūshū, Shikoku ed Okinawa. La prima isola di Hokkaidō, appartenente alle 8 regioni del Giappone e rimane sul versante settentrionale del Paese, inoltre è poco industrializzata rispetto alle altre. Dal nome, le origini risalenti l’epoca arcaica come Cinque provincie e Sette circuiti, di cui il simbolo della regione e dimora nipponica, delle popolazioni indigene Ainu.

Sul territorio, la natura incontaminata ed allo stato selvaggio, con la presenza di oltre 50 vulcani. Per i turisti, un’isola con la scelta di numerose attività sportive invernali, ma anche passeggiate ed escursioni per il periodo estivo fino a settembre. Ad Honshū, i visitatori raggiungono l’isola più grande del Giappone, che comprende sia la capitale Tokyo che i centri urbani più conosciuti del Paese.

Una concentrazione di abitanti per oltre 100 milioni di persone, che risiedono in gran parte nelle aree di pianura di Yokohama, Saitama, Chiba, Kawasaki e Tokyo. Mentre per i visitatori, tra i punti di riferimento principali, appunto Nara, Kamakura e Kyoto, mete storiche da visitare.

Per l’isola di Kyūshū, una delle più estese parti dell’arcipelago nipponico, dove sulla fascia meridionale si trova il centro urbano di Nagasaki, che rappresenta le origini della popolazione giapponese. Nella storia del Paese, il nome antico di Chinzei per la città, come fulcro amministrativo dell’epoca.

A Shikoku, l’isola più piccola dell’intero arcipelago, all’interno di Honshū, con una densità di popolazione inferiore, rispetto alle altre isole. Qui, uno stile di vita legato alle tradizioni locali, con le usanze antiche giapponesi sia nelle costruzioni, che per la cura delle piante. Inoltre, il territorio ospita numerosi templi buddhisti ed è una meta ambita tutt’oggi per diversi pellegrinaggi e fonte di ispirazione creativa per artisti e scrittori.

Invece Okinawa è l’isola più estesa del gruppo Nansei e comprende la città di Naha, ovvero un riferimento della medesima prefettura. Qui un regime alimentare con riso, frutta, formaggio di soia, verdura e pesce crudo, che mette tra i primi posti al mondo gli abitanti, come tra i più longevi.

Le isole minori

Dell’intero arcipelago giapponese, oltre alle isole maggiori, anche più di 6.800 isole minori. Di fatto, un raggruppamento delle isole di cui: dell’area del Nord, del Mar del Giappone, dell’Oceano Pacifico, del Mare di Seto, nelle vicinanze di Kyushu, Ryukyu e quelle artificiali.