Gerry Scotti obbligato a prendere il vitalizio da parlamentare.

0
366

Un volto molto noto di canale 5 da anni chiede di rinunciare al vitalizio ma nessuno sembra voler ascoltare il suo appello. Gerry Scotti dal 2014 porta avanti la sua battaglia nel voler farsi togliere la somma di 1400 euro che mensilmente oltre all’ profumato stipendio che entra nelle sue tasche, continua ad instascare. Questa somma che il conduttore tv percepisce, è il compenso di 5 anni in Parlamento nei lontani anni in cui fu deputato per il PSI. Proprio nel 2014 l’ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi attraverso il programma di Vespa, fece cenno alla questione sostenendo che avrebbe trovato il modo di “accontentarlo. Ad oggi però, la situazione non è cambiata. Infatti, è lo stesso Gerry a porre nuovamente l’accento sulla questione lanciando un  ennesimo appello ai microfoni di Radio 1 chiedendo che questi soldi soldi non solo vengano tolti in modo tale che lui può non beneficiarne più, ma chiede che vengano direttamente devoluti ad in associazione di beneficenza da lui richiesta. C’è chi dice infine che l’Italia è il paese per antonomasia dei paradossi. Sarebbe opportuno fare un attenta riflessione in merito se si considera che da un lato c’è chi non riesce ad arrivare alla fine del mese, e dall’altro invece c’è chi vorrebbe rinunciare ad un privilegio eppure le sue parole, le sue richieste rimangono insascoltate. 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here