Georgia Fowler: copertina di maggio di Vogue Australia

La modella neozelandese è il volto noto scelto da Vogue Australia per la copertina del numero di maggio 2022 della rivista.

0
326
Georgia Fowler Vogue Australia
Georgia Fowler per Vogue Australia (screenshot Instagram)

Protagonista del servizio fotografico di Daniella Midenge, Georgia Fowler è il volto della copertina di Vogue Australia del mese di maggio 2022. Le immagini sono state scattate lungo le assolate colline di Hollywood e mettono in evidenza la bellezza della modella neozelandese. Alex e Anton hanno realizzato gli ensemble per la storia che ha come titolo On The Glow.

La sensualità ed eleganza di Fowler conquistano le pagine di Vogue

Georgia Fowler in alcuni scatti compare senza veli, mentre indossa soltanto dei guanti o dei gioielli scintillanti. Non mancano outfit luminosi e accattivanti. La modella di Victoria’s Secret ha portato sulle pagine di Vogue Australia di maggio tutta la sua sensualità estremamente elegante e glamour. Daniella Midenge si è occupata anche delle acconciature e del make-up dell’attrice. In particolare, ha utilizzato soprattutto cosmetici di Dior ed Estée Lauder che si notano chiaramente dalle foto realizzate per il magazine.

Vogue marzo, Donatella Versace in copertina: “La moda non si può insegnare”

Georgia Fowler: gli addominali impeccabili dopo il parto

Georgia Fowler a settembre 2021 ha messo al mondo il suo primo figlio, Dylan. Sembra che la modella di Victoria’s Secret sia già tornata in piena forma, come ha dimostrato in alcuni scatti pubblicati sui social-network dopo Pasqua. La 29enne neozelandese ha mostrato il suo corpo tonico e gli addominali scolpiti in un bikini di colore blu. In uno scatto si può vedere Fowler che, baciata dal sole, è sdraiata su una barca con indosso occhiali da sole neri e un cappello per ripararsi dalla luce solare. In un’altra foto, invece, ha messo in evidenza la pancia piatta dopo il parto. Queste immagini sono giunte dopo alcuni post nei quali Fowler ha rivelato la grande gioia dell’essere diventata madre, confessando al contempo che è stato “molto più facile” di quanto avesse immaginato.