George Pell: il cardinale è libero di recarsi a Roma nonostante il divieto australiano

Il Cardinale George Pell non ha violato nessuna restrizione

0
507
George Pell
George Pell

Il Cardinale George Pell è in viaggio ufficiale per mandato del governo vaticano, il che significa che non è soggetto a restrizioni.
Il cardinale George Pell non deve chiedere il permesso per lasciare l’Australia perché è in viaggio d’affari per conto della “sua Nazione” cioè il Vaticano.

Il Cardinale George Pell non ha violato nessuna restrizione


Quando il “Guardian” ha contattato la Australian Border Force per chiarire su quali basi Pell è stato in grado di lasciare il paese, una portavoce dell’Unione ABF ha detto: “ci sono sei categorie di persone che sono automaticamente esentate dal divieto generale e non hanno bisogno di chiedere un permesso speciale per lasciare l’Australia. Includono chiunque viaggi per affari ufficiali del proprio governo”. “Dal Vaticano la conferma dell’agenda del Cardinale” “Guardian”.


La notizia da una testata giornalistica seria

Ieri avremmo potuto sparare online questa notizia, fatta solo di calunnie verso Pell. Ci siamo presi del tempo per cercare e attendere una fonte attendibile: e questa attesa ha ripagato. “Ieri” Pell era un uomo in fuga, forse anche con un “tesoretto” considerevole, (da una nota testata online antivaticanista). Oggi la “verità”. Il Cardinale George Pell è in viaggio d’affari per il suo governo: “il Vaticano”.

Commenti