2 novembre 1950 muore George Bernard Shaw

“Il peggior peccato contro i nostri simili non è l'odio ma l'indifferenza; questa è l'essenza della disumanità.” G.B.Shaw

0
667

Ha completato più di 60 spettacoli teatrali e ha avuto un’influenza significativa sullo sviluppo del teatro occidentale. Stiamo parlando di George Bernard Shaw scomparso il 2 novembre del 1950,  drammaturgo, che si distinse come critico e linguista irlandese.

Come nasce e cresce un bambino destinato a diventare un grande scrittore?

George Bernard Shaw nasce il 26 luglio del 1856  in una  famiglia protestante della classe medio – bassa nel distretto Portobello di Dublino, dove vivevano molte famiglie della stessa estrazione. Shaw condivise la sua infanzia con due sorelle maggiori.

Bernard Shaw nel 1879

L’amore mai ricevuto

La situazione della famiglia in cui nacque Bernard è difficile da definire positiva e appropriata per una buona educazione visto che suo padre certo non era un esempio di riferimento, alcolizzato e fannullone, non riuscì mai a lavorare in modo regolare e continuativo. Shaw, potremmo inquadrarlo come un bambino che non ha ricevuto abbastanza attenzioni e amore da parte dei suoi genitori. In seguito, in riferimento a questa mancanza, ha affermato che l’indifferenza affettiva da parte loro lo ferì in modo profondo ed indelebile.

Sua madre, visto la ormai inaffidabilità del marito, da tempo si era avvicinata al musicista George John Lee arrivando alla convivenza, a questo punto la musica iniziò ad essere presente nella vita di Shaw e fu l’unica cosa che lo ha aiutato a riprendersi dai tempi difficili. Bernard frequentò, quasi sotto costrizione, quattro scuole tutte da lui fortemente criticate, il forte contrasto con la vita da studente lo vede assunto come impiegato nel 1871, dopo aver definitivamente abbandonato gli studi.

Carriera

Shaw inizia quindi la sua carriera letteraria scrivendo critiche musicali e teatrali, firmate scherzosamente “Corno di bassetto”, in più si avvicinò alla scrittura di alcuni romanzi, cercando la possibilità di pubblicare qualcosa di suo, una serie di novelle su rivista riuscendoci, peccato che la risposta fu un insuccesso clamoroso. Forse fu questa la spinta che lo condusse verso il teatro.

Henrik Ibsen 1828-1906

La sua ispirazione massima era Ibsen, il drammaturgo norvegese che tanto aveva lavorato sullo smascheramento dell’ipocrisia e della corruzione della classe media. Per i successivi quattro anni George Bernard Shaw ricavò un reddito trascurabile dalla scrittura e fu sovvenzionato da sua madre, le cose non andavano benissimo e nel 1881, per motivi di economia, e sempre più in linea di principio acquisito da P.B Shelley, divenne vegetariano, si fece crescere la barba per nascondere una cicatrice facciale lasciata dal vaiolo.

Opere più Importanti di Shaw

Dopo il fallimento dell’esordio, in rapida successione scrive altri due romanzi: “Il vincolo irrazionale” (1880) e Amore fra gli artisti (1881), ma nessuno dei due trovò un editore; ognuno è stato serializzato qualche anno dopo sulla rivista socialista Our Corner.

Se agli inizi la fama di Shaw si era manifestata solo nei suoi paesi non fu necessario tanto tempo per giungere a superare i confini e ottenere riconoscimenti internazionali. Una delle opere più apprezzate fu indubbiamente” Commedie sgradevoli“, pubblicate in due volumi. Il titolo è esplicativo dell’intento dell’autore: usare il dramma per imporre allo spettatore ad affrontare fatti sgradevoli.

Nel teatro diede indubbiamente il meglio di sé, raccogliendo le questioni religiose, sociali, politiche all’interno delle narrazioni e rendendole vere protagoniste, capaci di intrecciarsi alle storie di vita vera. L’attività creativa di Shaw continuò imperterrita fino ai suoi settant’anni.

Opere prive di retorica

Una delle perle di questo scrittore è “ Mrs. Warren Profession“. Il tema della prostituzione è trattato senza moralismi. La professione è velatamente insinuata, ma il lettore può comprenderlo tramite le costanti allusioni dei dialoghi dei personaggi e soprattutto della protagonista. Tramite i dialoghi si evince uno dei nodi stilistici di Shaw, l’uso del dialogo come strumento per veicolare e lasciar esprimere le proprie tesi. La tesi di fondo in questo casa è che la prostituzione è un reato alimentato e volutamente sfruttato da una società ipocrita. Nella sua scrittura Shaw vuole assolvere Mrs Warren, come ribadisce anche nella prefazione del testo, nell’assolvere la protagonista vuole muovere una critica nei confronti della società vittoriana, colpevole di scagliarsi contro ciò che lei stessa ha contribuito a creare.

Fabian Society, Shaw 1886-1887

L’esperienza del Fabianesimo

Nel 1884 entra a far parte della “Fabian Society”, un gruppo socialista della classe media, più chiaramente un’organizzazione socialista britannica il cui scopo è far avanzare i principi del socialismo democratico attraverso lo sforzo progressista e riformista nelle democrazie, piuttosto che mediante un rovesciamento rivoluzionari; di questa organizzazione Shaw sarà presente nel comitato esecutivo dal 1885 al 1911

Riconoscimenti

Nel 1939 riceve l’Oscar alla migliore sceneggiatura non originale per il film “Pigmalione”, ispirato alla sua omonima commedia pubblicata nel 1913; è stato l’unico ad aver vinto sia il Premio Nobel sia il Premio Oscar fino al 2016, in cui fu assegnato il Nobel per la letteratura a Bob Dylan, che nel 2001 aveva vinto l’Oscar alla migliore canzone. Il famoso drammaturgo termina la sua vita all’età di 94 anni, nel 1950, avendo speso quasi tutti i suoi soldi e dopo aver continuato a scrivere in modo produttivo fino all’ultimo giorno della sua vita.

Commenti