GENOVA MOSTRA PICASSO ED É BOOM DI VISITATORI

0
405

Picasso, la personalità, le opere.
Tutta l’essenza dell’artista viene messa a disposizione ai tanti visitatori che si sono avvicendati dall’apertura della mostra dal 10 novembre 2017 e che si avvicenderanno fino al 6 maggio 2018 al Palazzo Ducale a Genova.
Ad oggi, febbraio 2018, se ne contano 35 mila dal giorno di apertura.
Il percorso, suddiviso in una decina sale, mette in evidenza i 50 lavori che più l’artista teneva nel suo privato, che lo seguivano in tutti i suoi atelier fino alla sua morte, il ripercorrere di una vita tra emozioni e creatività.
Un Picasso in parte sconosciuto, ritratto in foto con le sue opere, con le donne che hanno segnato la sua vita amorosa e i momenti intimi con i suoi figli.
Le opere pervenute dal Museo Picasso di Parigi si inseriscono nel progetto “Picasso-Mediterranée”, curato da Coline Zellal, conservatrice del patrimonio artistico del Museo parigino che per un paio d’anni proporrà iniziative dedicate all’artista in una sessantina di istituzioni.
La mostra è stata promossa anche dalla Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale, dal Comune di Genova e dalla Regione Liguria, organizzata da Mondomostre Skira con la collaborazione del Museo di Parigi.
La scelta di Genova come luogo della mostra vuole anche sottolineare il centenario del viaggio del pittore in Italia, inoltre Genova ha un particolare legame affettivo con l’artista in quanto è dato credere che la madre abbia origini liguri e molto probabilmente proprio di Genova.

Pablo Picasso. L’immaginazione al potere

L’uomo e la sua genialità creativa ha segnato in modo rilevante ed indelebile l’arte del Novecento modificandone il metodo con una lunga e profonda ricerca artistica offrendo i natali ad un’arte innovativa, diretta e vitale da farne emergere la trascinante bellezza che riemerge fiera nel tempo.
Un viaggio tra sperimentazioni e stili dal 1907 agli anni ’70, una genialità che lo induceva a mettere in dubbio la propria arte, lasciando una libertà di espressione che traspariva nelle forme e nei colori.
Dopo Palazzo Ducale la mostra toccherà vari Paesi sulle rive del Mediterraneo, luoghi tanto amati dal pittore spagnolo, sostando in una sessantina di musei.
Per la parte di pubblico che non segue molto le attività culturali, le riproduzioni di alcune opere di Picasso si potranno vedere anche alle fermate della Metropolitana, ai mercati, agli angoli delle vie per invogliare il pubblico a visitare l’esposizione e ad apprezzare una ricchezza artistica conosciuta in tutto il mondo.
Pablo, un artista passionale e ironico, che guardava la realtà con occhi sempre diversi e originali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here