Nella gara valida per la II giornata di Serie A il Genoa ospita la Juventus al Ferraris, Juric conferma la squadra del debutto contro il Sassuolo mentre Allegri deve fare a meno di Marchisio infortunato, al suo posto pronto Khedira.

https://youtu.be/Km409uZfdIs

Inizio shock per i bianconeri che al 1′ sono già sotto per l’autogol di Pjanic: Pandev se ne va sulla destra e mette in mezzo un pallone che il centrocampista bosniaco devia nella propria porta per l’1-0 del Genoa.

Dopo 5′ Galabinov viene atterrato in area di rigore da Rugani, inizialmente l’arbitro lascia correre ma dopo l’uso del VAR assegna calcio di rigore per il Genoa, dal dischetto si presenta lo stesso Galabinov che batte Buffon: 2-0 al Marassi al 7′ e Juventus incredula.

La squadra di Allegri però reagisce e prima sfiora il gol con il colpo di testa di Chiellini deviato in corner da Perin, poi al 14′ trova il gol che accorcia le distanze con Dybala che insacca con un bel piatto mancino su assist di Pjanic.

Verso metà del primo tempo i ritmi si abbassano dopo l’inizio di partita incalzante, la Juventus prende in mano il pallino del gioco e prova ad attaccare con continuità ma i padroni di casa si chiudono bene e non concedono varchi agli avversari.

Prima dell’intervallo l’arbitro utilizza di nuovo il VAR per decretare un calcio di rigore a favore della squadra di Allegri per un tocco di mano in area di Lazovic su deviazione di Mandzukic, dal dischetto si presenta Dybala che batte Perin pareggiando i conti in pieno recupero.

Si va negli spogliatoi sul risultato di 2-2, nella ripresa il Genoa inizia bene ma è la Juventus a creare le occasioni più pericolose e al 62′ trova il gol del vantaggio grazie a Cuadrado che scarta Laxalt su lancio di Mandzukic e batte Perin per il 2-3.

Il Genoa accusa il colpo e attacca con minore incisività, Juric prova a scuotere i suoi e inserisce Centurion e Lapadula per Galabinov e Pandev che però non riescono a trovare la via del gol; prima della fine della partita c’è spazio anche per la tripletta di Dybala che al 92′ segna il quarto gol bianconero con un preciso diagonale mancino.

Dopo 4′ di recupero termina così 2-4 la partita tra Genoa e Juventus, i padroni di casa non sono riusciti a concretizzare un ottimo inizio e si sono fatti rimontare dai bianconeri, bravi a riprendersi dopo un inizio disastroso. Con questa vittoria la squadra di Allegri è a punteggio pieno con 6 punti mentre i rossoblu rimangono fermi a quota 1 punto.

 

Tabellino

GENOA – JUVENTUS 2-4

GENOA (3-4-2-1): Perin; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Miguel Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt (51′ Palladino), Pandev (78′ Lapadula); Galabinov (73′ Centurion)

A disposizione: Rosi, Lamanna, Salcedo Mora, Spolli, Zukanovic, Cofie, Rigoni, Omeonga, Migliore

Allenatore: Ivan Juric

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner (73′ Barzagli), Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (58′ Matuidi), Pjanic (81′ Bentancur); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain

A disposizione: Benatia, Sturaro, Szczesny, Pinsoglio, Douglas Costa, Bernardeschi, De Sciglio, Asamoah, Kean

Allenatore: Massimiliano Allegri

Marcatori: 1′ Pjanic (Aut.), 7′ Galabinov (Rig.), 14′ Dybala, 45+3′ Dybala (Rig.), 62′ Cuadrado, 90+2′ Dybala

Arbitro: Banti

Ammoniti: 8′ Lichtsteiner; 13′ Gentiletti; 17′ Biraschi; 19′ Pjanic; 45′ Lazovic; 64′ Cuadrado; 78′ Laxalt

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here