Gemelle giapponesi di 107 anni entrano nei Guinness

0
325

Le gemelle giapponesi Umeno Sumiyama e Koume Kodama, rispettivamente la terza e la quarta figlia di undici, sono nate sull’isola di Shodoshima, nell’ovest del Giappone, il 5 novembre 1913.

I gemelli giapponesi identici più vecchi di sempre e femmina

Il nuovo record mondiale supera quello delle due sorelle, sempre giapponesi, Kin Narita e Gin Kanie di 107 anni e 175 giorni, diventate veri e propri idoli alla fine degli anni 90 per la loro simpatia. In Giappone, la nazione che invecchia più velocemente del mondo, ​circa il 29% della popolazione ha 65 anni o più, secondo il ministero della Salute e del benessere. Circa 86.510 di questi sono centenari. Il titolo per la persona più anziana attualmente vivente appartiene a Kane Tanaka, che ora ha 118 anni. Mentre la persona più anziana in assoluto (maschio) è Jiroemon Kimura (Giappone), nato il 19 aprile 1897 e morto all’età di 116 anni 54 giorni il 12 giugno 2013.

Le gemelle giapponesi: Umeno Sumiyama e Koume Kodama

Le due sorelle si separarono dopo la scuola elementare. La loro famiglia dice di aver descritto la loro infanzia come un dramma televisivo giapponese “Oshin” che ha caratterizzato una ragazza nel periodo Meiji. La cosa più difficile in quel momento era essere vittima di bullismo perché erano gemelle. Quando Kodama si è trasferita a Oita, sull’isola di Kyushu, nel sud del Giappone. Qui ha lavorato come cameriera e si è sposata, mentre Sumiyama è rimasta nell’isola natale, dove ha messo su famiglia. Umeno è benedetta con quattro figli e Koume ha tre figli dopo il matrimonio. Hanno vissuto lontane l’una dall’altra fino ai 70 anni, poi hanno cominciato a viaggiare insieme per compiere dei pellegrinaggi. Oggi vivono in case di riposo differenti.

La coppia più longeva al mondo

Il premio Guinness alle gemelle giapponesi

Guinness World Records ha verificato tutti i record e i dettagli della loro famiglia dopo aver affermato il record. Le gemelle conoscevano Kin Narita e Gin Kanie, le precedenti detentrici del record e avevano scherzato sul raggiungimento della loro età, ma non si sarebbero mai aspettate di romperlo. Umeno era in lacrime di gioia in lacrime dopo aver ricevuto il certificato. E Koume non aveva compreso appieno di cosa trattasse il certificato ufficiale. La sua famiglia ne è felice poiché Koume ha parlato spesso del Guinness dei primati in passato. Guinness ha inviato i loro certificati alle loro case di riposo a causa della pandemia di COVID-19.