Geely e Baidu entrano nel mercato delle auto autonome

0
256
Baidu

Storico accordo tra Baidu e Geely, proprietaria tra le altre di Volvo e Lotus per la produzione di auto autonome da lanciare sul mercato.

L’accordo tra Geely e Baidu

Il produttore cinese Geely ha all’interno della propria holding: Lotus, LEVC, Polestar e Volvo. L’accordo è importante poichè prevede lo sviluppo di veicoli autonomi che avranno mappatura, funzione di infotaiment e assistenza alla guida sviluppate da Baidu. Il resto dei componenti saranno forniti da Geely che da tempo progetta e sviluppa un’architettura sostenibile per le autovetture elettriche. L’azienda automobilistica ha presentato SEA è stata presentata l’anno scorso e verrà utilizzata prettamente per veicoli Volvo e per il marchio Lynk&Co. Geely afferma che la SEA è dotata di “hardware, software e più ampie capacità intregrazionali” per prepararla a sistemi autonomi avanzati.

Autopilot, Elon Musk sicuro:
«Auto a guida autonoma disponibile per la fine di quest’anno»

La concorrenza a Google e i progetti

Proprio come Google, Baidu è un motore di ricerca. Il colosso però viene usato prettamente in Cina ma che è diventato il quarto sito più frequentato al mondo grazie all’immenso mercato cinese. Negli ultimi otto anni Baidu ha lanciato Apollo, un’azienda che ha come obiettivo quello di entrare nel mercato delle auto autonome. Robin Li, dirigente di Baidu, ha parlato della collaborazione con Geely: “Geely ha l’esperienza e le risorse uniche per progettare, produrre e commercializzare automobili efficienti dal punto di vista energetico, affidabili e sicure su larga scala. Crediamo che combinando l’esperienza di Baidu nel trasporto intelligente, nei veicoli connessi e nella guida autonoma con l’esperienza di Geely come produttore leader di automobili ed veicoli elettrici, la nuova partnership aprirà la strada ai futuri veicoli”. Geely e Baidu non hanno specificato se la partnership sarà valida anche per altri settori oltre che lo sviluppo e la ricerca  congiunti di veicoli elettrici e della nuova filiale di Baidu. La collaborazione tra le due aziende viene da lontano, infatti già dal 2019 i due giganti tech lavorano per sviluppare sistemi di intelligenza artificiale che potrebbero essere applicati mercato auto.

Il lancio nei mercati occidentali

Come detto Baidu è molto forte nel mercato cinese ma poco presente in occidente, inoltre il motore di ricerca vuole diversificare le entrate incentrate sulle pubblicità. Questo rappresenta la volontà del Google cinese di diversificare gli introiti entrando nei mercati occidentali grazie a Geely. A causa della natura di Baidu, è possibile che questa gamma di veicoli sarà lanciata al di fuori della Cina. Infatti Geely ha all’interno della sua holding Polestar,Lynk & Co. e Volvo pronte a servire i mercati occidentali.

Commenti