Game of Thrones: il cast difende il finale

0
320
Game of Thrones: il cast difende il finale

Al Comic Con 2019 il cast di Game of Thrones cerca di difendere il finale dell’ottava stagione, andato in onda due mesi fa.

Prima di presentare il moderatore del pannello, James Hibberd, Ibrahim ha ricordato al pubblico la reputazione del Comic-Con come uno spazio sicuro per far convivere pacificamente molti fandom diversi. Ha anche chiesto che i fan attendessero in fila per poter fare delle domande alla fine della conversazione. Alla fine, però, il tempo si è esaurito prima che fosse possibile.

La giuria composta dalle star della serie Nikolaj Coster-Waldau, Liam Cunningham, Jacob Anderson, Maisie Williams, John Bradley, Conleth Hill e Isaac Hempstead Wright, ha risposto alle domande sul destino dei personaggi dopo Game of Thrones. Ma soprattutto, hanno parlato del contraccolpo che lo show ha ricevuto il controverso finale: Emilia Clarke, Kit Harington, Sophie Turner e Lena Headey erano assenti.

Oltre a chiedere al cast di speculare su dove i loro personaggi sarebbero potuti andare dopo il finale, le star hanno anche risposto alle critiche ricevute dallo show e alla petizione online che richiedeva di rifare l’intera ottava stagione. “Beh, non mi pento di aver iniziato la petizione” scherza Hill. Ha anche menzionato un’intervista che ha fatto con Entertainment Weekly in cui ha espresso delusione per il percorso del suo personaggio nelle ultime stagioni.

“Mi sono sentito come dopo la sesta stagione, mi sono lasciato andare al limite” ha dichiarato Hill a maggio. “Non posso lamentarmi perché sono le sei grandi stagioni e ho avuto delle belle scene anche in queste ultime due stagioni. Ma quando le cose sono cambiate per me…Era un po’ frustrante. Nel complesso è stato straordinariamente positivo e brillante, ma suppongo che le ultime due stagioni non fossero le mie preferite. Sono stato assolutamente distrutto per arrivare così lontano, ma non ho ancora raggiunto la fine” ha chiarito al pannello. “Per la cronaca, ho adorato tutti i miei 10 anni in Game of Thrones. È stata un’esperienza che mi ha cambiato la vita e l’ultima stagione riguardava l’inutilità del conflitto e della guerra. Se vuoi prendere qualcosa dallo show, è questa.”

“È stato sorprendente il livello e l’assurdità della petizione online” afferma Waldau. “Abbiamo avuto enormi polemiche ad ogni stagione, da quando Ned Stark è stato ucciso. Poi ci sono state le nozze rosse. E ovviamente quando arrivi alla fine sarai arrabbiato, non importa per quale motivo, semplicemente perché è la fine. In ogni caso, va bene comunque.”

“È sempre una metafora per la vita” interviene Cunningham. “Non arriva alla fine, questo è il punto, è il viaggio”.

Voi cosa ne pensate del finale?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here