Galleria Vittoria: portate alla luce 6 caverne

0
363
Galleria Vittoria

La Galleria Vittoria è in questi giorni motivo di studio da parte di un team di geologi. Essi devono verificare che infiltrazioni d’acqua non la deturpino. Ebbene, hanno scoperto sei caverne e, si mira alla riapertura dello stesso sito.

Che cosa è stato scoperto alla Galleria Vittoria?

Sei gallerie scoperte, sono collegate a quella Vittoria, che attraversano la collina fra Aston e l’omonima piazza della galleria. I geologi stanno studiando il sottosuolo, per riaprire al più presto il traffico. Le aperture di queste, infatti, sfociano nella Scuola Militare della Nunziatella, nel Tunnel Borbonico e a Palazzo Salerno. In questi giorni un team di geologi che fa capo a Gianluca Minin, sta lavorando per studiare a fondo il sito. Il comune ha chiamato questa task force, per valutare l’ammasso di tufo che invade la Galleria. Si mira, di atto, a scoprire se ci siano altre aperture, oltre quelle già scoperte dagli stessi esperti.


Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Riapertura


Un team a lavoro per studiare il tunnel

i geologi stanno lavorando per capre se all’interno del tunnel siano presenti infiltrazioni d’acqua. È quindi necessario, mettere in sicurezza tutto, dato il trascorso che ha messo a repentaglio la vita delle persone. Il 23 settembre scorso, appunto, è capitato che un pannello della galleria franasse al suolo. È, quindi, scattato subito il sequestro da parte della magistratura. Il comune ha fatto le analisi del caso, con ispezioni e rilievi laser. Presentando appunto, un progetto di ristrutturazione da 600 mila euro. Ciò nonostante, il dissequestro non è avvenuto poiché, la procura, ha chiesto ulteriori approfondimenti del caso. Come abbiamo detto, le sei caverne, sono collegate a Palazzo Salerno, alla scuola Militare la Nunziatella, al Palazzo in via Monte Dio, e alla Galleria Borbonica. Una volta conclusi i rilievi da parte degli stessi esperti, il comune, potrà finalmente iniziare i lavori di ristrutturazione.