Frontex: nel parlamento europeo un gruppo di esperti

0
390
Frontex

L’agenzia Frontex fondata nel 2004 per assistere gli Stati membri dell’Unione Europea per la protezione delle frontiere è finita in un’inchiesta per il proprio operato. Grazie ad alcune inchieste da parte dei giornalisti, si indaga sui respingimenti illegali dei rifugiati. Fabrice Leggeri, direttore di Frontex, dovrà rispondere di respingimenti illegali. L’escussione dello stesso, non ha convinto ed in molti, ne hanno addirittura chiesto le dimissioni.

Di cosa si occupa il Frontex Scrutiny Working Gruop?

Gli eurodeputati della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli interni, hanno costituito il Frontex Scrutiny Working Group, che si occupa di valutare le azioni svolte dal Frontex e di verificare esaminando le accuse mosse contro quest’ultima. Tineke Strik un’eurodeputata ha esplicato come l’agenzia non possa permettersi d’perare contro i valori impartiti dalla stessa Unione Europea ed in particolar modo ai danni dei rifugiati e dei migranti. In base all’articolo 6 del regolamento UE, si stabilisce che l’agenzia ha responsabilità nei confronti del Parlamento e Consiglio Europeo. Attraverso rapporti annuali, dovrebbe mettere a conoscenza di tutti i lavori svolti e quelli in programma.


Spagna e GB concludono un accordo per Gibilterra


Perchè un gruppo europarlamentare?

Ciò nonostante è stato ritenuto opportuno istituire questo nuovo gruppo, per avere un maggiore controllo date le accuse mosse. Roberta Metsola condurrà il gruppo ed avrà quattro mesi di tempo per portare alla luce i fatti. Sempre più eurodeputati si scagliano contro il direttore di Frontex. Esso infatti dovrebbe avere tre vice direttori esecutivi ed almeno 40 controllori per tutelare la conformità delle regole imposte dalla stessa Unione Europea.