La terza ed ultima serata del Frantic Fest è stata a dir poco epocale.

La prima parte si è svolta sul palco piccolo.

Si parte col botto con gli Onryō (italiani) che, nonostante il cantante avesse problemi di voce, è stato all’altezza dell’esibizione riscaldando a dovere il pubblico. La voce graffiante ed il suono deciso hanno scatenato gli animi anche delle persone più pacate.

Il pomeriggio continua con una hardcore band italiana: La Casta, i loro testi sono arrabbiati e fumantini.

Si continua sempre con L’Italia con Baphomet’s Blood per continuare con Raw Power e Martyrdöd provenienti dalla lontana Svezia.

La sera continua con gli UFOMAMMUT che con il loro doom hanno placato gli animi, suggestionando il pubblico con mini clip proiettati su di un telone appeso dietro di loro.

Seppur non essendo un genere adatto a me ed alla mia personalità, devo ammettere che sono davvero bravi nel loro mestiere.

Questa pausa di ritmo è servita anche per preparare il pubblico a ciò che avrebbe seguito dopo.

Secondo la scaletta prefissata avrebbero dovuto suonare prima gli Slapshot (Stati Uniti) e come headliner gli Impaled Nazarene (Finlandia), ma a causa di un ritardo del volo dalla Spagna gli Snapshot hanno fatto un notevole ritardo e per questo gli Impaled Nazarene hanno suonato prima.

La serata non poteva concludersi in un modo migliore, gli Impaled Nazarene con il loro death/black hanno guidato l’intera orda di fan nei cori  come se fosse un gruppo di soldati, che dire un tripudio di voci e di urla e tanto pogo.
Gli Snapshot, hardcore band di un certo calibro, sono stati veramente grandi, seppur neanche l’hardcore sia il mio genere preferito, loro sono stati dei gran fomentatori. Fisicamente imponenti sul palco, energici e molto agguerriti, ma anche molto bravi nel saper coinvolgere il pubblico, dialogare con i fan , mostrarsi aperti verso chi ti sta a sentire è come un magnete dalla grande potenza.

Ovviamente finito il concerto la trash dance anni ’90 la fa da padrone.

Insomma il Frantic Fest si è concluso con il botto, questa prima edizione ha avuto successo, ed ha avuto una gran risonanza anche fuori regione.

Ora non resta che attendere una seconda edizione.

https://www.periodicodaily.com/2017/08/20/anche-il-frantic-fest-e-finito-rewievs/

https://www.periodicodaily.com/2017/08/19/frantic-fest-seconda-serata-i-grave-infuocano-il-palco/

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here