Frank Gehry e i suoi progetti più importanti

Architettura tra futurismo e curve

0
236
Frank Gehry

L’architetto Frank Gehry è celebre per il suo stile futuristico e sinuoso. Egli si spinge sempre un po’ al di là e sempre ci lascia stupefatti. Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, Guggenheim Museum di Bilbao, Vitra Design Museum e altri ancora. Oggi infatti parliamo delle spettacolari opere dell’architetto.

Quali sono i dieci progetti più celebri di Frank Gehry?

Norton House a Los Angeles, Vitra Design Museum, Weil am Rhein in Germania, Edificio di binocoli di Los Angeles, Museo Guggenheim a Bilbao, Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, Hotel Marqués de Riscal, Elciego in Spagna, Lou Ruvo Brain Center for Health a Las Vegas, Tour New York di Gehry a New York, Fondazione Louis Vuitton di Parigi, Fondazione Luma di Arles sono i capolavori architettonici nonchè monumenti dalla risonanza mondiale del nostro Gehry. Vediamoli nel dettaglio.

Norton House a Los Angeles, Vitra Design Museum, Weil am Rhein in Germania, Edificio di binocoli di Los Angeles

L’architetto nel 1984 ha preso ispirazione alla sua casa di Santa Monica per costruire la casa dell’artista Lynn Norton a Venice Beach. L’artista ha giocato soprattutto con i volumi, con le altezze e con misure differenti di livello e colori. Gehry inoltre ha immaginato una composizione destrutturata che si distingue dal resto del tranquillo quartiere in cui si trova. Il museo Vitra Design è invece un edificio con una superficie espositiva di 700 metri quadrati formato da un collage di torri, rampe e cubi. Le forme d’altronde sono dettate dalla loro funzione e dalla distribuzione della luce. L’Edificio di binocoli che Nasce a Los Angeles si distingue per i tre diversi stili utilizzati per le sue facciate. Il più impressionante è quello formato da un binocolo, firmato dagli artisti Claes Oldenburg e Coosje van Bruggen, i cui oculari fungono da lucernari.

Museo Guggenheim a Bilbao, Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, Hotel Marqués de Riscal

Il Museo d’arte di Bilbao, nei Paesi Baschi spagnoli, ha aperto le sue porte nel 1997. Quest’ultima ha una fama mondiale ed è il risultato di un singolare assemblaggio di pietra, vetro e titanio, dunque è caratteristico dell’approccio decostruttivista curvo di Frank Gehry. La Walt Disney Concert Hall ha un auditorium da 2.265 posti e ospita la Los Angeles Philharmonic Orchestra. Il futuristico Hotel Marqués de Riscal si trova nei Paesi Baschi e ha una struttura con un intreccio di nastri metallici in tonalità colorate che brillano al sole.

L’architettura futuristica di Frank Gehry

Lou Ruvo Brain Center for Health a Las Vegas ospita una clinica e un centro di ricerca sul cervello, si basa soprattutto sul principio delle convoluzioni care all’architetto. L’aspetto più spettacolare è che gli spazi della struttura sono distinti proprio alla maniera di un cervello umano. Ed ora parliamo della Tour New York. Qui tra il New York City Hall e il Brooklyn Bridge all’8 di Spruce Street si erge una torre di 265 metri definita da una vela metallica ondulata di 10.500 pannelli. Se ci riferiamo alla Fondazione Louis Vuitton di Parigi, parliamo di un vetro curvato al millimetro per i 3.600 pannelli delle dodici vele della Fondazione e per i 19.000 pannelli in cemento fibrorinforzato. Infine abbiamo la Fondazione Luma di Arles che in sostanza è una torre alta 56 metri piazzata al centro del Parc des Ateliers.


Gae Aulenti e il restauro architettonico

Renzo Piano, architetto e senatore a vita


Commenti