Un tragico incidente aereo avvenuto nella serata del 31 marzo si è portato via Natalia Fileva, tra le prime quattro donne più ricche di Russia, nonché una delle più potenti al mondo. Il velivolo, un monomotore ad elica a 6 posti, Epic Lt, era partito dall’aeroporto Mandelieu di Cannes (nella Francia meridionale) ed era in fase di atterraggio quando improvvisamente è precipitato, non lasciando alcuna via di scampo ai suoi passeggeri.

Il dramma si è consumato nelle vicinanze della cittadina di Egelsbach, a pochi passi da Francoforte. Immediatamente sono scattate le indagini da parte delle autorità russe ed internazionali per risalire alle cause dell’incidente, allo stato attuale delle cose ancora sconosciute. Al momento si sa che l’aereo privato ha preso fuoco dopo essersi schiantato al suolo, con le fiamme che avrebbero completamente invaso la carlinga. Tra le vittime, oltre alla Fileva, c’era anche un’altra persona che potrebbe essere il padre della donna, oltre al pilota del mezzo di trasporto, Valery.

Si tratta indubbiamente di una grave perdita per il mondo dell’imprenditoria russo e internazionale: la 55enne Natalia Fileva, infatti, secondo quanto riportato dalla rivista Forbes, aveva un patrimonio di circa 600 milioni di dollari, dovuto in gran parte alla gestione della compagnia aerea S7, di cui era co-proprietaria insieme al marito Vladislav. La società in precedenza si chiamava Sibir Airline e, dopo che il coniuge della vittima aveva deciso di dedicarsi completamente al settore aerospaziale, l’imprenditrice aveva assunto il pieno controllo della S7, ad oggi considerata una delle più grandi compagnie della Russia, seconda soltanto alla Aeroflot, e dotata di ben 96 velivoli in grado di collegare 181 città lungo 26 Paesi. Una holding in costante crescita che può contare su ben 15 compagnie. La milionaria russa aveva quattro figli tra i quali Tatyana, attualmente impiegata proprio presso la S7 come responsabile del settore marketing e della pubblicità.

In seguito alla diffusione della terribile notizia, l’azienda ha diramato un comunicato ufficiale nel quale ha parlato di “una perdita irreparabile”, riferendosi alla morte di Natalia Fileva, aggiungendo che di lei resterà un ricordo imperituro “nei cuori di chi lavora in questa compagnia”. Intanto, oltre all’incidente aereo, c’è da segnalare un altro terribile episodio: una vettura della polizia, mentre si stava recando sul luogo in cui era precipitato il monomotore a elica, è andata ad impattare con un’altra automobile nei pressi dell’aeroporto. In seguito allo schianto hanno perso la vita due persone, mentre i poliziotti sono rimasti gravemente feriti.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here