Il musicista Franco D’Andrea, nato a Merano nel 1941, si è esibito in data 21 marzo presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma con una formazione in ottetto che rappresenta un’ assoluta novità nel novero delle sue ricche collaborazioni.

L’ottetto è composto da ottimi musicisti, definiti da D’Andrea i magnifici: al collaudato sestetto, composto da Andrea Ayassot al sax alto, Daniele D’Agano al clarinetto, Mauro Ottolini al trombone, Aldo Mella al contrabbasso e Zeno De Rossi alla batteria, ha unito Dj Rocca e il chitarrista Enrico Terragnoli, che conferiscono maggiore timbricità al suono. si tratta dei musicisti prediletti da D’Andrea con cui ama, nelle varie formazioni, lavorare da anni.

L’esibizione del 21 marzo è stata una prima assoluta e una session recording della quale verrà realizzato il prossimo album di D’Andrea, pubblicato dal Parco della Musica Records. L’ottetto ha coinvolto il pubblico con composizioni molto originali e coinvolgenti, dai suoni corposi e al contempo delicati.

Franco D’Andrea è un pianista dal forte temperamento; con il suo strumento, iniziato a studiare all’età di 17 anni,  improvvisa, crea nuove combinazioni. Ha avuto l’onore di suonare con musicisti quali Joe Farrell, Gato Barbieri, Aldo Romano, Jimmy Knepper e molti altri. Ha inciso il suo primo disco nel 1964 con Gato Barbieri e ha composto in totale oltre 200 brani.

Attualmente insegna ai Seminari Senesi di Musica Jazz di Siena e dirige i Mittel-european Jazz Workshop di Merano.

Nel 2016 ha nuovamente vinto il Premio Top Jazz come “Miglior Artista dell’Anno”, indetto dalla rivista Musica Jazz:  il 19° della sua carriera e l’11° in questa categoria.

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here