Francia: due le vittime del crollo del ponte

Il mancato rispetto del limite di peso sarebbe la causa del crollo del ponte sul fiume Tarn.

0
172

Ieri mattina, intorno alle 8.00 ora locale, nel sud-ovest della Francia una ragazza di 15 anni e un camionista hanno perso la vita per il crollo di un ponte nel fiume Tarn, a nord di Tolosa.

Pare che il Tir, guidato dal camionista deceduto, pesasse il doppio del consentito ma, nonostante tutto, ha provato a passare ugualmente sul ponte di Mirepoix-sur-Tarn. La struttura, sospesa a cavi metallici, è crollata presumibilmente a causa del peso eccessivo. Nella direzione opposta al camion, viaggiava una Renault Clio con una donna e la figlia di 15 anni, scaraventate anche loro nelle acque del Tarn. La donna si è salvata, trascinata fuori dall’acqua dai soccorritori, ma la ragazza purtroppo non è riuscita a sottrarsi al triste destino.

Il corpo del camionista è stato trovato invece durante un’operazione che ha visto coinvolti elicotteri e numeroso personale dei servizi di emergenza.

Inizialmente è stato ipotizzato che anche un terzo veicolo, un furgone, fosse finito in acqua, ma la notizia sembra essere stata smentita.

Alcuni testimoni hanno anche riferito che, meno di un minuto prima del crollo, uno scuolabus ha attraversato il ponte. Pare dunque che sia stata sfiorata una vera e propria strage.

Secondo le informazioni pervenute, oltre alle due persone decedute, ci sarebbero 5 feriti non gravi: la madre della ragazza, due persone che hanno cercato di soccorrere le vittime e due pompieri.

Le indagini

Intanto si indaga e la pista privilegiata dagli inquirenti, secondo il quotidiano locale La Depeche du Midi, è proprio quella del mancato rispetto del limite di peso a 19 tonnellate.

Eric Oget, sindaco di Mirepoix-sur-Tarn, ha ipotizzato che gli avvertimenti sulla restrizione di peso del ponte, apposti su entrambi i lati dell’incrocio, potrebbero essere stati ignorati dai conducenti.

Siamo sempre stati vigili nell’eseguire i controlli con la polizia municipale, per fermarli quando lo vediamo, ma ci sono momenti in cui non li vediamo” ha affermato il sindaco.

Il ponte, lungo 155 m e largo quasi 7 m, risale al 1931 e Oget lo ha definito “punto di passaggio molto importante” nella regione. L’ultima ispezione risale alla fine dell’anno scorso e non ha mostrato problemi strutturali.

La preoccupazione per lo stato dei ponti francesi

Non bisogna dimenticare però che c’è da tempo preoccupazione per lo stato dei ponti in Francia. Secondo un rapporto del Senato di giugno, circa 25.000 ponti del Paese hanno bisogno di urgenti lavori di riparazione e manutenzione.

Il senatore Herve Maure ha detto all’agenzia di stampa AFP: “Lo stato dei nostri ponti rappresenta un vero pericolo. Se un ponte che non è elencato come pericoloso crolla, qual è la situazione di quei ponti che sono stati chiaramente identificati come pericoloso?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here