Francesco Trabucco morto a 77 anni

Designer e architetto di fama mondiale, innovatore degli elettrodomestici

0
295
Francesco Trabucco, architetto e designer, articolo di Loredana Carena

Francesco Trabucco, nome di punta del design italiano, si è spento ieri all’età di 77 anni a Milano dove era nato il 14 novembre 1944.

La notizia è stata diffusa dall’Associazione per il Design Industriale, ADI, di cui Trabucco era stato vicepresidente dal 1992 al 1996.

Quali sono state i principali progetti di di Francesco Trabucco?

Professore emerito di design industriale al Politecnico di Milano, Trabucco fu un pioniere nel settore dell’innovazione tecnologica degli elettrodomestici. Infatti progettò nel 1974 l’aspirapolvere Aspiratutto, prodotta da Alfatec, rivoluzionario sia per la tecnologia che per la forma semplificata e pratica. Realizzò numerosi ventilatori, termoventilatori e aspiratori sia per Alfatec che per Vortice, riproposti negli anni successivi con versioni perfezionate, ma sempre in linea con il suo concept progettuale originario.

In qualità di architetto Trabucco eseguì diversi progetti sia in Italia che all’estero. Tra questi il negozio Gucci a Milano, gli uffici della Ibm a Segrate, l’unità spinale dell’ospedale Niguarda di Milano, la riqualificazione del centro di Soweto in Sud Africa e molti altri ancora.

Numerosi suoi progetti fanno parte delle collezioni permanenti del Moma di New York, della Pinacoteca di Monaco e del Museo d’Arte di Tel Aviv.

Premi e riconoscimenti

Francesco Trabucco ricevette numerosi premi, segnalazioni e menzioni d’onore per la sua intensa ed innovativa attività di architetto e di designer. Nel 1987 il Premio Compasso d’Oro, assegnato all’azienda Vortice per la sua produzione, e due anni dopo fu insignito del prestigioso riconoscimento per il Nuovo Bidone Lavatutto di Alfatec.

Inoltre dal 2003 al 2004 fu selezionato diverse volte su Adi Design Index per la progettazione di ventilatori, tra cui il Nordic Evolution, e aspiratori.

Commenti