Artisti con disabilità intellettiva usano la fotografia per esprimersi

In fase di organizzazione la mostra Astolfo sulla Luna che mette in risalto il talento delle persone con disagio mentale

0
328

Artisti con disabilità intellettiva e fotografia per forme di comunicazione senza condizionamenti. Le associazioni Arte totale e Terzo occhio lavorano a progetto per dare visibilità in modo inclusivo alle persone che vivono il disagio mentale. Astolfo sulla Luna è il titolo della mostra che presenta la creatività dei disabili senza l’etichetta della diversità. Un punto di vista particolare, quindi, e un mezzo che permette a questi soggetti di mostrare capacità e talento al pari dei normodotati.

La riflessione sulla percezione dell’opera da parte del pubblico ha dato l’idea dell’esposizione in programma dal 6 al 23 maggio 2021 a Torino. Infatti, il quadro di un artista disabile lascia trapelare la difficoltà nella realizzazione, elemento che spesso rende il giudizio del lavoro parziale. Gli organizzatori ritengono che la fotografia sia più neutrale di tela e pennelli come mezzo espressivo e la propongono alle persone con disagio mentale per permettere loro di mostrare la personale visione del mondo.

Dal 6 al 23 maggio gli artisti con disabilità intellettiva espongono a Torino

I promotori dell’iniziativa intendono favorire la partecipazione dei disabili ad attività culturali ed artistiche, soprattutto quelle che non richiedono l’uso del linguaggio verbale. La mostra è un momento per focalizzare l’attenzione dello spettatore sulla fotografia e non sul fatto che l’abbia realizzata un disabile. Al centro dell’evento c’è tutto ciò che cattura l’attenzione della persona con disagio mentale e la sua quotidianità visti attraverso l’obiettivo della fotocamera.

In questo periodo pertanto fervono i preparativi per l’evento primaverile in cui gli scatti degli artisticon disabilità intellettiva imprimono estro e passione. Le famiglie dei disabili possono aderire all’iniziativa, inviando la richiesta entro il 31 agosto all’organizzazione dell’esposizione. L’immagine va consegnata in formato digitale entro il 15 febbraio 2021. Le fotografie devono essere di massimo 50X50 centimetri; sarà Salvatore Gio’ Gagliano, educatore ed artista, a selezionare gli scatti per la mostra.

Commenti