Formazione Internazionale e Interforze per il target della maggiore rappresentatività del sistema di Law Enforcement Italiano

0
158
Formazione Internazionale

Formazione Internazionale e Interforze per il target della maggiore rappresentatività del sistema di Law Enforcement Italiano

Si è concluso ieri il corso della durata di due settimane dedicato alle candidature presso le Agenzie dell’Unione europea e gli organismi internazionali che si inserisce nella valevole offerta Formazione Internazionale formativa della Scuola di Perfezionamento delle Forze di polizia in collaborazione con la SIOI e in sinergia con il Servizio relazioni internazionali dell’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di polizia, quale hub strategico del Dipartimento di Pubblica Sicurezza.

Il momento celebrativo della consegna degli attestati è avvenuto alla presenza del Vice Capo della Polizia preposto al Coordinamento, Prefetto Maria Teresa Sempreviva, del Presidente della SIOI Franco Frattini, del Direttore dell’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione Forze di polizia, Prefetto Vittorio Lapolla e del Direttore della Scuola di Perfezionamento delle Forze di polizia Gen. D. CC Giuseppe La Gala.  In video collegamento hanno partecipato, tra gli altri, rappresentanti di INTERPOL, EUROPOL, FRONTEX, SEAE e MAECI.

Polizia di Stato – 1° Seminario sul Tema “Gli atti intimidatori nei confronti dei…

Polizia e DNAA: siglano accordo antiterrorismo

Intitolazione della Caserma della Polizia di Stato al Sottotenente Vittorio Labate a Livorno

Il corso persegue l’obiettivo della maggiore rappresentatività del sistema di law enforcement nazionale presso le sedi estere di rilievo strategico e i più prestigiosi fori multilaterali ed europei per una cooperazione di polizia efficace. Nella sua seconda edizione, l’impostazione generale è stata totalmente rivista al fine di integrare efficacemente i contenuti formativi e di fornire strumenti pratici ai discenti, anche mettendo le rilevanti esperienze personali e professionali di qualificati esperti.

Il Presidente Frattini nel suo indirizzo di saluto, nel sottolineare come le Forze di polizia italiane siano riconosciute e apprezzate dagli interlocutori stranieri e dai partner europei per la loro professionalità e capacità di adattamento, ha rimarcato il valore aggiunto rappresentato dall’incrocio fra l’esperienza SOI e quella della Scuola di perfezionamento delle forze di polizia.

“La contaminazione di saperi e valori”, ha affermato il Prefetto Sempreviva a conclusione della cerimonia “permetterà di disegnare una dirigenza del futuro sempre più aperta al mondo e all’Unione europea e sempre più integrata nei contesti internazionali, contesti che rappresenteranno, già nel breve periodo, il futuro della cooperazione di polizia a fronte di minacce mergenti, estese e transnazionali.